Italia Markets closed

Lavoro, ecco qual è lo stipendio di un allenatore di videogiochi

I guadagni si aggirano tra i 30 e i 50mila dollari all’anno (Getty)

La passione per i videogiochi può diventare un lavoro. Si sta definendo una nuova figura professionale, quella del coach di videogiochi.Con la crescita degli e-sport – si legge sulla rivista del Mit di Boston – sempre più giocatori stanno investendo in tutor personali che li aiutano a progredire”. 

Pagarsi gli studi

Hanson è uno studente universitario californiano e con le lezioni di Fortnite riesce a mantenersi agli studi e considerando le rette degli atenei statunitensi, non è affatto male. Per trovare un coach esperto si può andare su Gamer Sensei, uno dei siti più cliccati. Lo slogan in evidenza sull’homepage non lascia dubbi: Take your game to the next level. Ci si iscrive e poi si sceglie il coach in base a età e numero di vittorie conseguite.

Il prezzo e i giochi

Sì, ma quanto costa? Le tariffe partono da 8,5 dollari l’ora, ma i coach più bravi ne arrivano a chiedere anche 25. I giochi con cui ci si può allenare con il tutor sono circa una quindicina: Fortnite, League of Legends, DOTA 2, Hearthstone, Counter-Strike: Global Offensive, PlayerUnknowns Battlegrounds, Overwatch, Gwent: The Witcher Card Game, World of Tanks, Heroes of the Storm, Starcraft II, The Elder Scrolls: Legends, Smite, Paladins, Rocket League.

Manca l’italiano

I coach di videogiochi parlano inglese, francese, russo, polacco, cinese, tedesco e giapponese. Nessuno, per ora, impartisce lezioni in italiano. E questa potrebbe diventare un’opportunità da cogliere al volo per chi volesse intraprendere questa strada professionale e (ri)inventarsi un lavoro.

Il lavoro del futuro

Anche il Wall Street Journal è convinto che il coach di videogiochi possa essere la professione del futuro. Secondo il giornale economico, ne esistono già circa mille e 400 e la maggior parte si pubblicizzano sui social, incluso Twitch, frequentato perlopiù da appassionati. I guadagni si aggirano tra i 30 e i 50mila dollari all’anno. Spesso pagano i genitori degli allievi, considerando che chi vince un torneo di Fortnite si porta a casa fino a 100mila dollari. I conti tornano.

Leggi anche:

Ecco la prima macchina che elimina il male d’auto

Facebook, come cancellare un account in caso di morte

Smartphone: arriva il primo modello con schermo pieghevole