Italia Markets closed

Lavoro, firmata a Bologna la Carta dei diritti per i "riders"

Pat

Bologna, 31 mag. (askanews) - E' stata firmata a Bologna la prima "Carta dei diritti fondamentali dei lavoratori digitali nel contesto urbano" con l'obiettivo di far crescere le piattaforme digitali - quelle che garantiscono l'acquisto on line e la consegna a domicilio - senza abbassare le tutele dei lavoratori. L'accordo, dopo la sollecitazione di Ridersi Union - è stato sottoscritto oltre che dall'amministrazione comunale, dai segretari di Cgil, Cisl e Uil e dai vertici di Sgnam e Mymenu, marchi della società Meal srl.

"Abbiamo tutto l'interesse - ha spiegato il sindaco di Bologna, Virginio Merola - come cittadini, come lavoratori e come società civile che il lavoro conservi la sua dignità. Tutto può cambiare nel lavoro, tranne questo: le condizioni di sicurezza del lavoro e la dignità del lavoratore, qualunque sia il tipo di lavoro che queste piattaforme promuovono. Quello che possiamo fare come Amministrazione lo faremo, segnalando quali piattaforme aderiscono alla Carta, il resto dipende dalla sensibilità dei cittadini e delle imprese e dai riders che hanno dimostrato che non sono condannati a correre da soli e che le cose si possono fare insieme in un cammino condiviso". (segue)