Italia Markets closed

Lavoro, Furlan: sia priorità per istituzioni

Fdm

Cividale (Ud), 19 dic. (askanews) - "E' evidente che anche in questa Regione si sta vedendo quello che stiamo vivendo in tutto il Paese. Sono oltre 160 le crisi industriali sul tavolo del ministero dello Sviluppo Economico e per adesso non se n'è risolta positivamente nemmeno una". Lo ha dichiarato la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, a margine del Consiglio generale Cisl Fvg, in corso di svolgimento a Cividale del Friuli (Ud).

"Tanti anni di assenza di politica per l'impresa e l'industria e la mancanza totale di una strategia di politica industriale per il Paese determinano purtroppo tutto questo - ha evidenziato ancora Furlan -. Dobbiamo cambiare marcia. L'impresa, il lavoro, gli uomini e le donne devono essere al centro delle scelte, non possono essere residuali; ci vuole un po' di responsabilità d'impresa". "Quando vediamo scelte di imprese che non guardano al bene comune che è il Paese, la produzione, gli uomini e le donne del lavoro, è evidente che il sindacato confederale reagisce con forza - ha aggiunto la segretaria generale della Cisl -. Pochi giorni fa abbiamo fatto una grande manifestazione unitaria a Roma per dire che la questione della crescita dell'impresa e la strategia industriale devono essere una priorità comune a tutto il Paese". "E' evidente che serve un intervento forte, che si fa se innanzitutto le istituzioni mettono come priorità il lavoro. Troppo spesso, invece - ha concluso Furlan -, vediamo la politica concentrata su altre cose che sono sicuramente importanti ma meno importanti del futuro industriale del nostro Paese".