Italia markets closed

Lavoro, Inail: in 5 mesi -23% denunce infortuni, +10,5% casi ... -3-

Mlp

Roma, 30 giu. (askanews) - Il numero degli infortuni sul lavoro denunciati nei primi cinque mesi del 2020 è diminuito del 12,1% nella gestione Industria e servizi (dai 198.817 casi del 2019 ai 174.845 del 2020), del 24,7% in Agricoltura (da 12.846 a 9.672) e del 60,3% nel Conto Stato (da 57.768 a 22.955). Per quest'ultima gestione, in particolare, si è registrato tra marzo e maggio un crollo delle denunce, dalle oltre 34mila del 2019 alle quasi 1.900 del 2020 (-94,5%), per effetto dell'utilizzo della prestazione lavorativa in modalità agile da parte della quasi totalità dei dipendenti statali e dell'assenza degli studenti nelle scuole/università statali, chiuse per evitare il propagarsi del contagio. Anche le gestioni Industria e servizi e Agricoltura hanno registrato diminuzioni più sostenute, se riferite al trimestre marzo-maggio (-18,5% e - 40,4% rispettivamente).

In controtendenza rispetto all'andamento degli altri settori economici, il settore Ateco "Sanità e assistenza sociale" ha registrato un forte incremento delle denunce di infortunio in occasione di lavoro: +194% sui primi cinque mesi dell'anno e +326% su base trimestrale (marzo-maggio 2020 vs marzo-maggio 2019), passando dagli oltre seimila casi registrati nel periodo marzo-maggio 2019 ai quasi 27mila del trimestre marzo-maggio 2020 (circa tre denunce su quattro riguardano il contagio da Covid-19). (Segue)