Italia markets close in 27 minutes
  • FTSE MIB

    24.408,74
    +247,36 (+1,02%)
     
  • Dow Jones

    34.045,09
    -92,22 (-0,27%)
     
  • Nasdaq

    13.983,78
    +33,56 (+0,24%)
     
  • Nikkei 225

    29.188,17
    +679,62 (+2,38%)
     
  • Petrolio

    61,43
    +0,08 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    45.563,56
    -988,11 (-2,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.283,15
    +40,10 (+3,23%)
     
  • Oro

    1.785,70
    -7,40 (-0,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2024
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.171,33
    -2,09 (-0,05%)
     
  • HANG SENG

    28.755,34
    +133,42 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.015,71
    +39,30 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8684
    +0,0045 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    1,1029
    -0,0002 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5032
    -0,0009 (-0,06%)
     

Lavoro: Istat, in un anno 945 mila occupati in meno

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Occupazione stabile in Italia a febbraio. I dati Istat di febbraio vedono interrompersi il trend negativo che, tra settembre 2020 e gennaio 2021, ha portato alla perdita di oltre di 410 mila occupati; dopo due mesi di forte aumento, cala leggermente il numero di disoccupati. In un anno (febbraio 2021 rispetto a febbraio 2020) la diminuzione degli occupati – pari a 945 mila unità – ha riguardato uomini, donne, lavoratori dipendenti, autonomi e tutte le classi d’età. "Parallelamente - prosegue l'Istat - sono cresciuti i disoccupati (+21 mila) e, soprattutto, gli inattivi, di oltre 700mila unità. Rispetto a febbraio 2020, il tasso di occupazione è più basso di 2,2 punti percentuali e quello di disoccupazione è più alto di 0,5.