Italia markets open in 6 hours 8 minutes
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,63 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,95 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    29.605,48
    +639,47 (+2,21%)
     
  • EUR/USD

    1,2090
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    38.405,69
    -244,57 (-0,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    927,80
    -5,33 (-0,57%)
     
  • HANG SENG

    29.343,15
    +362,94 (+1,25%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     

Lavoro, l’appello di Furlan: situazione grave, Giorgetti ci convochi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 feb. (askanews) - "È necessario un incontro urgente con il neoministro dello Sviluppo, Giorgetti, per affrontare il tema delle tante vertenze industriali aperte nel nostro paese. La situazione è molto grave". Lo ha detto, nel corso del Comitato Esecutivo della Cisl, la leader della Cisl, Annamaria Furlan.

"In questi ultimi mesi - ha spiegato Furlan - non si sono fatti passi avanti ed anzi alle gravi crisi aziendali da tempo irrisolte come Whirlpool, Embraco, Alitalia si è aggiunta in queste giornate anche la vicenda dell'Ilva, dopo la sentenza del Tar di Taranto che ha ordinato lo spegnimento entro sessanta giorni dell'area calda. Il Governo deve mettere in campo ogni soluzione possibile per salvare le produzioni a rischio e l'occupazione, con scelte serie e responsabili di politica industriale, concordate con le parti sociali".

Per Furlan "qui è in gioco non solo il destino di migliaia di famiglie italiane, ma anche il futuro produttivo del nostro paese in settore strategici dello sviluppo, come la siderurgia, i trasporti, la produzione di acciaio. Abbiamo incontrato domenica il ministro del Lavoro, Orlando, al quale abbiamo espresso le necessità di prolungare la cassa covid ed il blocco dei licenziamenti, oltre a riaffermare l'urgenza di una riforma degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive. Penso sia necessario ed opportuno incontrare anche il neoministro dello Sviluppo, Giorgetti, sui problemi industriali. Siamo ancora nel pieno di una grave emergenza sanitaria, occupazionale e sociale, con un dilagare delle povertà che fa tremare i polsi. Dobbiamo accelerare nei prossimi giorni, con il nuovo Governo Draghi, il confronto sulle scelte del Recovery Plan e su quelle riforme che sono necessarie per salvaguardare l'occupazione ed il futuro del paese".