Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.104,26
    -67,62 (-0,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Lavoro, per profili It almeno 2 offerte a settimana

(Adnkronos) - Si allarga il perimetro dell'occupazione per i profili It ed 1 su 3 è già pronto a cambiare lavoro nei prossimi 6 mesi mentre il 21% riceve almeno due offerte a settimana. Stando allo studio commissionato da Codemotion a InTribe, e presentato a HRmeetsDev che promuove l’incontro tra risorse umane e professionisti It, il 32% dei lavoratori del settore tra le motivazioni per cambiare posto di lavoro ci sono formazione continua (41%), progetti interessanti (38%), allineamento con la vision aziendale (33%).

I più propensi a cambiare sono i DevOps mentre i Data Scientist sono i lavoratori che ricevono più offerte. Molto meno rilevante secondo la ricerca è la Ral indicata dal 23% degli It: oltre 1 azienda su 2 offre mediamente meno di 40mila euro, cifra per la quale solo il 36% è disposto a cambiare lavoro. L'allineamento tra richiesta e offerta, inoltre, si riduce al crescere della competenza degli It. Dallo studio emerge anche che il 53% dei lavoratori del settore riceve diverse offerte al mese: il 32% fino a 10 e il 21% almeno due a settimana, di cui il 6% almeno una al giorno. Trasporti, gaming, It e servizi informativi i settori più desiderati.

"L’indagine evidenzia come la maggioranza dei professionisti It sia soddisfatta del proprio lavoro, ma emerge anche una fetta consistente che sta già cercando nuove opportunità o lo farà a breve" afferma Chiara Russo, Ceo e Co-Founder di Codemotion. La manager evidenzia che "per attrarre questi talenti un primo passo è allineare l’offerta economica alle richieste dei candidati, ma competere sulla Ral non basta: è fondamentale sapersi raccontare, costruire un'identità aziendale tech e un ambiente di lavoro che offra a sviluppatori e profili It ciò che realmente cercano, cioè progetti stimolanti, possibilità di formazione continua e crescita professionale valori aziendali in cui riconoscersi".