Italia Markets open in 4 hrs 47 mins

La studente 21enne di Giurisprudenza che ha raggiunto la laurea a tempo di record

Un’avvocatessa durante un processo, mentre si rivolge alla giuria popolare (foto d’archivio Getty Images)

Secondo il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, l’anticipo di iscrizione alla scuola primaria è consentito ai bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento. Può dunque capitare che qualche famiglia decida di anticipare di un anno l’iscrizione a scuola del proprio figlio o della propria figlia, a patto che ci siano le condizioni (numero di iscrizione, disponibilità dell’Istituto) a farlo.

Ester Latorre è una di queste persone: i suoi genitori l’avevano iscritta a scuola, a Monopoli in Puglia, addirittura a 4 anni. Avevano sfruttato la legge vigente allora. La ragazza pugliese oggi ha 21 anni e ha appena conseguito un traguardo notevolissimo: una laurea magistrale in Giurisprudenza con una tesi da 110 e lode. La Laurea, ottenuta alla Statale di Milano, è arrivata bruciando i tempi, per una ragazza che è stata anticipataria per tutta la carriera scolastica, ampiamente soddisfacente a quanto si può vedere.

In Italia la possibilità di anticipare la frequentazione alle scuole pubbliche permette ai nati nei primi mesi dell’anno di cominciare prima la formazione, riducendo i tempi di crescita scolastica e risparmiando anche qualcosa, visto che si paga teoricamente un anno in meno di asilo nido.

Ester è stata intervistata dal quotidiano La Repubblica, edizione di Milano, per questa carriera davvero sprint, che può essere d’ispirazione per molti giovani. In fondo, studiare non è poi così male: questo è il messaggio di fondo. Una volta vista la sua faccia sul giornale, la ragazza ha scritto sui social: “Questa mattina il mio cappuccino aveva un sapore diverso. Lottate sempre per i vostri obiettivi, seguite le vostre passioni e non fermatevi mai. Fa uno strano (ma bellissimo) effetto leggere di se sul giornale”.

Latorre ovviamente ha dato lo spunto finale per laurearsi con così grande anticipo all’interno della sua carriera universitaria, dando con puntualità o anticipando in modo sincronizzato gli esami necessari per accedere al periodo di tesi. Questo stile di studio richiede dei sacrifici aggiuntivi, un piano d’azione ben strutturato e sessioni di studio ravvicinate.

L’esempio di questa storia può essere anche un modo per stimolare i celeberrimi ‘fuori corso’, ovvero quegli studenti che prolungano enormemente il periodo di studi universitari, sforando il periodo previsto e accedendo in ritardo sul mercato del lavoro. Un problema che Ester non avrà visto che è già a caccia di una carriera lavorativa degna di nota.


01 aprile 2019 🎓

Posted by Ester Latorre on Wednesday, April 3, 2019

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: