Italia markets open in 7 hours 54 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1752
    -0,0037 (-0,32%)
     
  • BTC-EUR

    11.285,79
    +11.285,79 (+0,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,93
    -10,76 (-3,95%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Le Borse aprono la settimana in positivo

Fabrizio Arnhold
·2 minuti per la lettura
Le Borse aprono la settimana in positivo
Le Borse aprono la settimana in positivo

Avvio al rialzo per i listini del Vecchio Continente sostenuti dalla chiusura di venerdì di Wall Street e dalle Borse asiatiche. Petrolio in calo, spread poco mosso

Semaforo verde per le Borse europee nel primo giorno di scambi della settimana. Milano in apertura di contrattazioni segna +1,35%, Francoforte +1,63%, Madrid +1,52%, Parigi +1,43% e Londra +1,29%. In rialzo anche la Borsa di Tokyo che archivia la prima seduta della settimana con l’indice Nikkei a +1,32%, con gli investitori confortati dall’ultima chiusura di Wall Street con il rally dei tecnologici.

ATTESA PER DUELLO TRUMP-BIDEN

Sale l’attesa per il confronto televisivo negli Stati Uniti tra il presidente Trump e lo sfidante democratico Biden, in programma domani. Cresce la tensione attorno alle presidenziali Usa: il New York Times pubblica le dichiarazioni dei redditi di Trump, accusandolo di non aver versato le imposte per 10 anni. La replica: “Tutto falso”.

IN EUROPA SGUARDO AI CONTAGI

L’aumento di contagi da Covid resta al centro dell’interesse degli investitori, un fattore in grado di rallentare l’andamento degli scambi. Giornata povera di dati macro, nel pomeriggio fari puntati sull’audizione della presidente Bce, Christine Lagarde, all’Europarlamento. In Francia, il governo presenterà la legge di bilancio per 2021, con una crescita del Pil stimata attorno all’8%, dopo il -10% del 2020.

PETROLIO IN CALO, SPREAD POCO MOSSO

Senza slancio le quotazioni del greggio, con il Wti in calo dello 0,92%, scambiato a 39,88 dollari al barile, mentre il Brent a 41,55 dollari al barile (-0,88%). Lo spread apre poco mosso, a 141 punti base, praticamente sugli stessi valori della precedente chiusura. Il rendimento del Btp decennale si attesta allo 0,89%, in calo rispetto allo 0,80% del closing di venerdì.