Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.258,57
    -735,68 (-1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Le Borse aprono la settimana in positivo

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
Le Borse aprono la settimana in positivo
Le Borse aprono la settimana in positivo

I listini del Vecchio Continente iniziano le contrattazioni sopra la parità nonostante i futures USA in tensione. A Piazza Affari da seguire i titoli di Carraro, Diasorin e Atlantia

Inizio di settimana in positivo per le Borse europee, tutte sopra la parità in avvio di contrattazioni. Piazza Affari registra un rialzo dello 0,1%, così come Parigi. Bene Francoforte, in crescita dello 0,3%, mentre Londra (+0,03%) e Madrid (+0,06%) fanno più fatica.

COSA SEGUIRE A PIAZZA AFFARI

A Piazza Affari, da seguire Carraro, dopo che la famiglia ha annunciato la decisione di lanciare un’opa a 2,4 euro per azione sul 26,76% delle azioni per il delisting, e Diasorin, che ha detto di aver ricevuto l’autorizzazione della Food and Drug Administration statunitense per il test utilizzato per rilevare l’antigene Sars-Cov-2 in pazienti sintomatici. In programma oggi anche l’assemblea di Atlantia.

LA SITUAZIONE STATUNITENSE

A Wall Street i futures sono in rosso, con il Nasdaq che cede lo 0,6% e l’S&P 500 che registra un ribasso dello 0,5%. A preoccupare è soprattutto l’evoluzione della pandemia e la lentezza della campagna di vaccinazione in Europa. In leggero calo il rendimento a dieci anni del titolo di Stato USA, all’1,643%.

BENE TOKYO E SHANGHAI

In Asia, il Nikkei di Tokyo ha chiuso le contrattazioni in rialzo dello 0,71%. Debole l’Hang Seng, appena al di sotto della parità, mentre Shanghai guadagna mezzo punto percentuale.

PETROLIO IN RIBASSO

Il Wti scende del 2,2% a 59,63 dollari al barile, anche a seguito della notizia che la nave Ever Given, che ha bloccato il canale di Suez per quasi una settimana, ha iniziato a muoversi, anche se ancora non si sa quando il traffico potrà essere ripristinato. In ribasso anche il Brent, che registra una perdita dello 1,9% a 63,3 dollari al barile. Euro in calo in avvio di giornata: la moneta unica cede lo 0,15% a 1,17 dollari.