Italia markets open in 5 hours
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.808,26
    +360,25 (+1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2086
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    41.423,06
    -573,17 (-1,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.373,20
    -14,71 (-1,06%)
     
  • HANG SENG

    27.807,36
    +88,69 (+0,32%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Le Borse europee aprono poco mosse dopo il nuovo record di Wall Street

Fabrizio Arnhold
·2 minuto per la lettura
Le Borse europee aprono poco mosse dopo il nuovo record di Wall Street
Le Borse europee aprono poco mosse dopo il nuovo record di Wall Street

Avvio senza slancio per i listini del Vecchio Continente dopo i record di ieri. Cresce il Pil cinese nell’ultimo trimestre. Prezzo del petrolio in progresso, spread stabile

La giornata sui mercati europei comincia sulla parità. Ieri l’indice Stoxx 600 ha toccato il massimo di sempre, in crescita del 9% da inizio anno e con il Dow Jones che a Wall Street ha segnato un nuovo record, superando i 34mila punti. A Milano il Ftse Mib segna +0,15%, a Francoforte il Dax +0,23%, il Cac 40 di Parigi +0,11%, l’Ibex 35 di Madrid +0,09% e a Londra il Ftse 100 inizia a +0,32%. La Borsa di Tokyo chiude la settimana in lieve rialzo, con l’indice Nikkei in progresso dello 0,14%.

BALZO RECORD DEL PIL CINESE

Buone notizie dall’economia cinese, con il Pil che mette a segno un balzo significativo nel primo trimestre dell’anno e sostiene i listini azionario europei. Tra gennaio e marzo, l’economia della Repubblica Popolare ha fatto segnare un incremento record del 18,3% annuo e la produzione industriale è cresciuta del 14,1% annuo nel mese di marzo. Dati macro che sostengono l’umore degli investitori, dopo quelli americani di ieri che hanno fornito indicazioni positive sulla ripresa post Covid.

PETROLIO IN RIALZO

I segnali positivi sulla ripresa economica sostengono anche il prezzo del greggio, che si prepara a chiudere la migliore settimana da inizio febbraio. Il Wti maggio viene scambiato a 63,71 dollari al barile, in crescita dello 0,41%, mentre il Brent giugno guadagna lo 0,43%, toccando i 67,23 dollari al barile. In discesa, invece, i rendimenti dei titoli di Stato, dopo il recente rally. Il dollaro si mantiene sui minimi da oltre un mese nei confronti dell’euro.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SU ENEL E STELLANTIS

Da seguire a Piazza Affari oggi Enel che ha annunciato i risultati dell’opa parziale sulla controllata Enel Americàs. Occhi puntati anche su Stellantis (+0,9%), dopo un aumento del 177,4% delle vendite rispetto a marzo 2020. Lo spread apre le contrattazioni a 102 punti base, senza movimenti significativi rispetto al precedente closing.