Italia markets close in 2 hours 52 minutes
  • FTSE MIB

    25.431,69
    -84,77 (-0,33%)
     
  • Dow Jones

    35.084,53
    +153,60 (+0,44%)
     
  • Nasdaq

    14.778,26
    +15,68 (+0,11%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,43
    -0,19 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    32.657,36
    -922,27 (-2,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    922,23
    -8,13 (-0,87%)
     
  • Oro

    1.832,00
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,1892
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • S&P 500

    4.419,15
    +18,51 (+0,42%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.094,33
    -22,44 (-0,55%)
     
  • EUR/GBP

    0,8515
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4783
    -0,0007 (-0,04%)
     

Le Borse europee poco mosse, il petrolio vola sui massimi da due anni

·2 minuto per la lettura
Le Borse europee poco mosse, il petrolio vola sui massimi da due anni
Le Borse europee poco mosse, il petrolio vola sui massimi da due anni

Avvio piatto per i listini del Vecchio Continente, nonostante le rassicurazioni di ieri della Fed sull’inflazione. Il Brent tocca nuovo record, oltre quota 75 dollari al barile

Le Borse europee iniziano la giornata di contrattazioni all’insegna della cautela, in vista degli indici Pmi dei servizi e manifatturieri preliminari della zona euro. A Milano il Ftse Mib inizia a +0,09%, a Francoforte il Dax a +0,16%, il Cac40 di Parigi a +0,10%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,23% e il Ftse 100 a Londra a +0,24%. La Borsa di Tokyo chiude poco mossa, con l’indice Nikkei a -0,03%, dopo i rialzi del giorno precedente.

PER LA FED INFLAZIONE MOMENTANEA

Ieri Wall Street ha chiuso in positivo, con l’indice S&P 500 a un passo dal massimo storico e il Nasdaq che ha aggiornato un nuovo record dopo che il presidente della Fed, Jerome Powell, ha confermato, nella sua audizione alla Camera, che le pressioni sull’inflazione sono temporanee. Per il numero uno della Federal Reserve non dovrebbe ripetersi una situazione simile a quella degli anni ’70 del secolo scorso.

CORRE IL PETROLIO

Torna a indebolirsi il dollaro americano, trattato a 1,193 per un euro, mentre non si ferma la corsa del petrolio, con il Brent che tocca nuovi massimi dall’autunno 2018, sopra quota 75 dollari. In progresso anche il Wti agosto che aggiorna il suo record, al top da settembre 2018, a 73,3 dollari al barile. A sostenere il prezzo è il rapporto dell’American Petroleum Institute che stima un forte calo nelle giacenze, oltre all’ottimismo per l’aumento della domanda post Covid.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SU ENEL E MEDIASET

A Milano fari puntati su Enel (-0,04%) dopo che ieri, a mercati chiusi, il gruppo ha detto che è partito il buy-back annunciato la scorsa settimana. Oggi è in programma l’assemblea sul bilancio 2020 di Mediaset (+0,41%). Lo spread, infine, apre la giornata di scambi a 105 punti base, sostanzialmente in linea con il valore della precedente chiusura.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli