Italia markets open in 1 hour 35 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • EUR/USD

    1,2029
    -0,0030 (-0,25%)
     
  • BTC-EUR

    40.321,96
    +1.504,84 (+3,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    971,77
    -14,88 (-1,51%)
     
  • HANG SENG

    29.064,00
    -388,57 (-1,32%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Le Borse europee ripartono al rialzo, Nasdaq per la prima volta oltre 14mila punti

Antonio Cardarelli
·3 minuto per la lettura
Le Borse europee ripartono al rialzo, Nasdaq per la prima volta oltre 14mila punti
Le Borse europee ripartono al rialzo, Nasdaq per la prima volta oltre 14mila punti

Il listino tecnologico americano segna un nuovo record. Piazza Affari apre in rialzo nella giornata in cui Draghi incontra le parti sociali, conti in rosso per Mps nel 2020

Dopo la pausa di ieri, le Borse europee ripartono al rialzo in avvio di seduta. Bene Piazza Affari, con il FTSE MIB che guadagna lo 0,4%, ancora più tonica la partenza di Londra e Madrid (+0,5%). In crescita anche Parigi, con il CAC 40 che sale dello 0,4%, e Francoforte, in avvio poco sopra la parità.

SPREAD STABILE, MEF COLLOCA 7 MILIARDI DI BOT

In Italia occhi ancora puntati sul governo Draghi in via di formazione. Il premier incaricato, dopo aver chiuso il secondo giro di consultazioni con i partiti e aver incassato il supporto anche della Lega, oggi incontrerà le parti sociali. Lo spread continua a rimanere in area 95 punti, segnale di fiducia verso il nuovo esecutivo, nel giorno in cui il Tesoro si prepara a collocare Bot con scadenza un anno per un valore di 7 miliardi di euro. Entro venerdì Mario Draghi dovrebbe salire al Quirinale per sciogliere la riserva sull’accettazione dell’incarico.

LISTINI ASIATICI TONICI

Sui listini asiatici in evidenza ancora una volta la Borsa di Tokyo, che strappa una chiusura positiva (+0,19%) grazie ai rialzi di fine seduta sostenuti dal comparto auto. La mini-pausa di Wall Street non sembra pesare sugli altri listini asiatici: Shanghai chiude a +1,43% mentre l’Hang Seng di Hong Kong viaggia con un rialzo dell’1,8% quando manca poco alla chiusura.

NUOVO RECORD PER IL NASDAQ

Nella seduta di ieri (martedì) Wall Street ha vissuto una relativa calma. I tre principali indici hanno toccato nuovi record intraday, ma l’unico a tenere è stato l’indice tecnologico Nasdaq, che per la prima volta nella storia ha sfondato la soglia dei 14.000 punti chiudendo a 14.007 punti (+0,14%). Dow Jones e S&P500, che oggi sembrano pronti a ripartire, almeno guardando i futures in area positiva, ieri hanno chiuso poco sotto la parità rispettivamente a -0,03% e -0,11%. Campagna vaccinale e piano di stimoli in arrivo sostengono la fiducia del mercato americano, mentre il Senato ha votato a favore dell’impeachment di Trump.

CONTI IN ROSSO PER MPS

Se negli Usa l’attenzione è puntata sulle trimestrali, anche in Italia c’è attesa per i conti delle società, in particolare di quelle finanziarie. Questa mattina Monte dei Paschi di Siena, protagonista in questi giorni di un rally in Borsa, ha comunicato di aver chiuso il 2020 con una perdita di 1.689 milioni un risultato sul quale pesano oltre 1.300 milioni di componenti non operative. Il risultato operativo lordo è stato di 714 milioni, il netto è in 'rosso' di 39 milioni ma senza le rettifiche addizionali per il Covid risulta positivo per 300 milioni.

IL PETROLIO REGGE

Cambio euro/dollaro a 1,2131, con la moneta europea in lieve rialzo. Petrolio in leggero calo con il Brent a 60,9 dollari al barile nella consegna aprile e il Wti marzo poco sopra i 58 dollari al barile: nel pomeriggio l'aggiornamento sulle scorte di greggio negli Stati Uniti e sulla produzione americana. Oro in rialzo con il future aprile che tratta a 1846 dollari l'oncia. Prosegue la corsa del bitcoin, questa mattina intorno ai 47mila dollari.