Italia markets close in 59 minutes
  • FTSE MIB

    22.512,69
    -138,09 (-0,61%)
     
  • Dow Jones

    31.254,60
    +66,22 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    13.511,01
    +53,76 (+0,40%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,00
    -0,31 (-0,58%)
     
  • BTC-EUR

    26.010,86
    -1.643,24 (-5,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    629,74
    -50,17 (-7,38%)
     
  • Oro

    1.865,40
    -1,10 (-0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,2177
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    3.859,09
    +7,24 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.627,74
    +3,70 (+0,10%)
     
  • EUR/GBP

    0,8862
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0768
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5344
    +0,0053 (+0,35%)
     

Le dieci società a dividendo con i target più elevati

Paolo Crociato
·8 minuto per la lettura

Nel report speciale di oggi analizziamo le dieci società del nostro portafoglio Top Analisti con i migliori rating per la seconda parte del 2020 da parte dei maggiori analisti e broker internazionali. La prima settimana di agosto è stata caratterizzata da diffusi rialzi per i nostri portafogli, sulla scia dell'andamento positivo di Wall Street, dopo la pubblicazione di risultati trimestrali migliori delle attese da parte di importanti aziende internazionali. In particolare, ben 24 società del nostro portafoglio Top Analisti hanno messo a segno guadagni settimanali superiori al 3%. Tra questi, spicca in particolare i rialzi di McDonald's (MCD) +5,3% in sole cinque sedute, portando la performance complessiva a +241% dal nostro inserimento in portafoglio. Nonostante il forte rialzo manteniamo il titolo con un rating Strong Buy. Attualmente, tra i 23 analisti internazionali che seguono il titolo, 18 analisti mantengono un rating Buy e 5 analisti confermano il rating Hold. In particolare, Andy Barish, analista di Jefferies nelle scorse settimane ha riconfermato il giudizio positivo su McDonald's con un target a 220 dollari, e un potenziale pari a +7,5% dalle attuali quotazioni di borsa. In aggiunta ai rialzi delle ultime sedute, il portafoglio Top Analisti ha continuato a generare elevati flussi di dividendi. La tabella Excel qui sotto riporta la lista completa dei movimenti del portafoglio nelle ultime settimane. Dal 15 luglio ad oggi abbiamo incassato 11 dividendi, a cui si aggiungono una vendita e un nuovo acquisto. Su queste basi, vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nel servizio online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,5% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 19,8 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,8. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi: +15,5% (12% target medio analisti +3,5% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 12 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,1), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Dividendo 6,3% annuo e 35% potenziale guadagno per i prossimi 12 mesi

Come anticipato ad inizio report, questa settimana focalizziamo la nostra attenzione su una lista più ristretta di dieci società ad elevato dividendo che offrono attualmente le maggiori prospettive di guadagno per i prossimi 6-12 mesi secondo gli analisti internazionali, in abbinamento a dividendi attestati ai massimi livelli di mercato. In una situazione di mercato in cui le quotazioni azionarie appaiono in media più elevate, questa lista può costituire una interessante opportunità per iniziare nuove posizioni o mediare i corsi su alcune delle migliori aziende internazionali a prezzi fortemente scontati. Per predisporre questa esclusiva BUY list, abbiamo calcolato il target medio fissato dai principali analisti internazionali per ciascuno dei 66 titoli che compongono il portafoglio e abbiamo poi selezionato le 10 società che offrono oggi i potenziali più elevati.

Analizziamo ora i dettagli della tabella pubblicata su dividendi.org

La colonna Potenziale % 6-12 mesi, evidenziata in giallo, che indica i potenziali di crescita percentuale calcolata dagli analisti per ciascuna società. Alle stime di guadagno indicate in questa colonna vanno aggiunti i dividendi previsti indicati nella colonna Dividendo%. Segue una analisi dettagliata delle quattro società potenzialmente più performanti della Buy List.

La società che presenta le maggiori prospettive offre un dividendo annuo pari al 19% e un target a 12 mesi pari a +77,7%. Fondata nel 2002 ed oltre 11.000 dipendenti, questa società è un colosso che capitalizza in borsa oltre 33 miliardi di dollari, e fornisce servizi energetici nei due maggiori mercati del mondo, Stati Uniti e Cina. L'azienda possiede e gestisce circa 15.000 chilometri di gasdotti per il trasporto di gas naturale, tre impianti di stoccaggio di gas naturale in Texas, e circa 19.600 chilometri di metanodotti che collegano diversi stati. Possiede inoltre circa 7.600 chilometri di gasdotti NGL (gas naturale liquido), impianti di frazionamento e stoccaggio di NGL e propano, con una capacità di stoccaggio di circa 45 milioni di barili. L'azienda vende anche benzina e carburanti al dettaglio, petrolio greggio, NGL e altri prodotti raffinati, gestisce minimarket e distribuisce carburanti per motori e altri prodotti petroliferi. La società vende gas naturale a compagnie elettriche, centrali elettriche indipendenti, società di distribuzione locali, utenti finali industriali e altre società di marketing, e produce un totale di 75 megawatt di energia elettrica.

Al secondo posto troviamo una società europea, con un dividendo annuo pari al 6,7% e un target a 12 mesi pari a +62,9%. Fondata nel 1984 ed oltre 90.000 dipendenti, la società tramite le sue controllate, è una delle più grandi compagnie telefoniche wireless al mondo, con servizi attivi di telecomunicazioni in Europa, Africa, Medio Oriente e Asia Pacifico, con cifre record di 650 milioni di clienti abbonati wireless, 20 milioni di clienti di rete fissa e banda larga, e 14 milioni di clienti TV via cavo. È anche uno dei maggiori vettori in termini di numero di paesi principali serviti. L'azienda opera tramite reti dirette wireless in 25 paesi e tramite partnership in altri 44 paesi. In media ogni anno, transitano attraverso il network flussi di dati per 2730 Petabytes (1 Petabyte = 1.000.000 di Gigabytes) Recentemente la società ha acquisito l'operatività per operazioni di TV via cavo e l'accesso alla fibra, sia per proprie installazioni che accessi all'ingrosso, per offrire tutti i servizi a banda larga. In aggiunta, l'azienda sta spingendo sempre più verso servizi convergenti di servizi telefonici wireless e di rete fissa. L'obiettivo dell'azienda è quello di essere il leader globale delle comunicazioni attraverso le connessioni wireless.

Al terzo posto troviamo Simon Property Group, quotato sul Nyse con simbolo SPG e codice Isin US8288061091, con un dividendo annuo pari al 8,4% e un target a 12 mesi pari a +48,2%. Fondata nel 1960 ed oltre 3.000 dipendenti, questa società è uno dei più grandi fondi immobiliari al mondo, strutturato come REIT (Real Estate Investment Trust), con un portafoglio fortemente diversificato di negozi, gallerie e centri commerciali in Nord America, Europa e Asia, che servono ogni giorno milioni di consumatori, beneficiando di rendite diversificate da affitti.

Al quarto posto troviamo una società, con un dividendo annuo pari al 7% e un target a 12 mesi pari a +29,6%. Fondata nel 1949 ed oltre 12.000 dipendenti, questa società opera nel comparto delle infrastrutture energetiche in Canada e negli Stati Uniti ed è una delle più grandi aziende del settore in Nord America. La società gestisce il sistema di trasporto del greggio e dei gas liquidi più lungo del mondo ed opera in cinque segmenti: Oleodotti - Questo segmento trasporta per conto terzi, petrolio, gasolio e gas naturale liquido (NGL) e gestisce i terminali per la distribuzione e stoccaggio di prodotti raffinati. Trasmissione Gas - Questo segmento detiene partecipazioni in gasdotti e impianti di raccolta e trasformazione. Distribuzione gas - Questo segmento si occupa della fornitura di gas naturale a clienti residenziali, commerciali e industriali principalmente in Canada, con circa 3,7 milioni di clienti al dettaglio in Ontario, Quebec, New Brunswick e nello Stato di New York. Energie pulite - Questo segmento gestisce attività nel comparto delle energie rinnovabili, quali impianti eolici, solari, geotermici e impianti di recupero del calore di scarto. Servizi energetici - Questo se Autore: Paolo Crociato Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online