Italia markets close in 6 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    24.686,39
    -57,99 (-0,23%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,06 (-0,10%)
     
  • BTC-EUR

    47.216,29
    -994,46 (-2,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.290,29
    -101,42 (-7,29%)
     
  • Oro

    1.788,30
    +8,10 (+0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,2032
    +0,0052 (+0,43%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.033,33
    +0,34 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8662
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0995
    -0,0027 (-0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,5012
    +0,0027 (+0,18%)
     

Le Fonti NPL & UTP Forum: surviving the UTP wave

Federica Chiezzi
·2 minuto per la lettura

Mercoledì 31 marzo, nel corso della 2° edizione del Le Fonti NPL & UTP Forum, svoltosi dalle 9:30 alle 13 in diretta su Le Fonti TV, un panel di esperti della filiera del credito si è confrontato sulle principali problematiche legate al comparto dei non-performing loans e sui trend del settore a un anno dallo scoppio dell’emergenza sanitaria. Nuovo mercato dei crediti, Utp, tra prevenzione e approccio industriale, rischi e nuove opportunità della crisi, bad bank, mercato secondario e gacs, le principali tematiche affrontate.

Il Forum si è aperto con una overview di mercato da parte del chairman Massimo Famularo, Managing Director and Head of Italian NPLs in Distressed Technologies, a cui sono seguite tre tavole rotonde moderate dallo stesso Famularo.

La prima tavola rotonda ha messo in luce l’evoluzione del mercato dei crediti e degli NPL, il destino degli NPL con la fine delle moratorie, i cambiamenti nella gestione degli UTP, specialmente quelli legati alle PMI, che per complessità e numerosità rappresenteranno il vero punto su cui prestare attenzione, l’efficienza dei servicer nella gestione della nuova ondata e la Bad Bank come possibile soluzione alla crisi. Tra i relatori: Vito Ruscigno, Group Head NPE Monitoring & Optimization di, Intesa Sanpaolo; Gabriele Guggiola, Partner – Deals Financial Services di Pwc; Gaetano Lattanzi, Head of NPL in Bhw Bausparkasse AG – Italian branch; Paolo Pellegrini, Direttore Generale di Cerved Credit Management; Riccardo Marciò, Responsabile Direzione NPL del Banco Di Desio e Della Brianza; Giulio Licenza, Co-founder & Cbdo di Reviva.

La seconda tavola si è focalizzata sugli UTP. Nello specifico, i relatori si sono confrontati su come evitare che le aziende diventino UTP, su come attivare sinergie tra banche, servicer e filiali bancarie per rientro in bonis dei crediti e su come supportare le aziende una volta che queste vanno in default. Al dibattito hanno partecipato Andrea Pavese, Head of Non Performing Exposures in Banca Sella; Stefano Padovani, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Nextlegal S.T.A.P.A. e Equity Partner Banking & Finance Department di Nctm Studio Legale; Gianluca De Martino, Head of GDAM Single Names in Unicredit e Antonella Pagano, Managing Director – Financial Services di Accenture.

Infine, nella terza Tavola Rotonda sono stati discussi i rischi e le nuove opportunità della crisi mettendo in evidenza: le categorie a rischio fallimento e quelle che invece si riprenderanno; i bisogni che stanno emergendo e le nuove opportunità di business si stanno aprendo e le azioni che ci si aspetta dal mondo bancario per riportare in bonis le aziende. A discutere di questi aspetti sono stati: Mario Resca, Presidente di Confimprese; Giovanni Gilli, Presidente di Intrum Italy e Mario Fera, Amministratore Delegato di Clessidra Capital Credit SGR.

Per informazioni:

Ufficio Stampa

staff@lefonti.com

+39 02 87386306

Sito Web: http://www.lefonti.it/

FB: @LeFontiGroup

Twitter: @LeFonti_Group

Linkedin: https://www.linkedin.com/company/299661/

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online