Italia markets open in 7 hours 4 minutes
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.119,95
    +592,58 (+2,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1843
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    15.452,53
    +55,74 (+0,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,55
    +4,12 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     

Le migliori creme viso e i consigli dell'esperto per affrontare l'autunno con una pelle di velluto

Di Marzia Nicolini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash
Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash

From ELLE

La skincare dell'autunno ha una parola chiave: cocoon. Con questo termine, che a ben vedere si traduce come bozzolo, ci si riferisce alla voglia di coccolare la pelle, avvolgendola con trattamenti setosi, morbidi, a tutto comfort. A partire dall'autunno, le temperature calano e di pari passo aumentano i livelli di inquinamento atmosferico. Il che significa che la nostra pelle ha bisogno di maggiore protezione contro questi nuovi attacchi esterni, con coccole extra durante le ore di riposo. In questo periodo di transizione, è fondamentale apportare alcune modifiche alla skin routine. Abbiamo chiesto a due esperti di spiegarci come fare il cambio armadio a livello di beauty case: ecco i loro preziosi consigli per lo switch autunnale.

Gli attivi skincare amici della pelle in autunno

Cambia il clima, si riducono le ore di luce, aumentano i bruschi cambi di temperatura ed ecco che la pelle presenta nuove esigenze. Secondo la dottoressa Elisabetta Sorbellini, specialista in dermatologia e consulente del laboratorio HMAP di Giuliani, "con l'arrivo dell'autunno sono indicati prodotti con una leggera azione esfoliante, a base di acido glicolico al 10%-12%. Oltre a queste, di giorno, la cute va sempre idratata applicando creme arricchite da vitamine A, C ed E e/o acido ialuronico, senza rischio di untuosità. Per la routine serale, invece, sì a creme dalle texture più ricche e nutrienti, contenenti ceramidi, acido ialuronico in alte concentrazioni e polipeptidi. L'azione, in questo caso, è più intensiva, dato che questi attivi ristrutturano il derma, favorendo la produzione di nuovo collagene ed elastina, con un gradito effetto anti age. Lato detersione, in autunno sono indicati i prodotti di pulizia dal pH leggermente acido, che apportino sostanze nutrienti, come oli essenziali o ceramidi, ricompattando lo strato corneo. Si tratta di detergenti molto delicati, utili soprattutto a chi ha la pelle secca e a chi soffre di dermatite atopica".

Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash
Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash

Cosa fare se la pelle con i primi freddi si arrossa e sensibilizza

Capita a molte donne di ritrovarsi con viso arrossato, screpolature e aree sensibilizzate ed estremamente secche e ruvide al tatto. Il freddo, unito ai frequenti, spesso bruschi sbalzi termici, gioca questi scherzi a chi ha la pelle naturalmente delicata e sottile. Per calmare i fenomeni di sensibilità e scongiurare il rischio secchezza, il medico estetico Angelo Emanuele Leone di Centro medico Adigrat a Milano consiglia "trattamenti idratanti a base di canapa, che grazie al suo effetto antinfiammatorio e antiossidante, è adatta anche a pelli delicate o secche; calendula, dalla spiccata azione antinfiammatoria, antisettica e antistaminica, pro elasticità della pelle; rosa centifolia, iper idratante, diminuisce gli arrossamenti della pelle, ripara e rinnova l'epidermide". In presenza di chiazze rossastre dovute allo sbalzo caldo-freddo, la dermatologa Sorbellini suggerisce "cicli di integratori specifici da prendere per bocca a base di mirtillo e frutti rossi, naturali rinforzanti dei capillari".

Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash
Photo credit: Taisiia Stupak su unsplash

Consigli per trattare la pelle grassa in autunno

Chi convive con pelle grassa e mista, tenga a mente questi consigli della dottoressa Sorbellini: "mai senza un buon tonico, applicato delicato su tutto il viso dopo la pulizia con detergente specifico. Per contrastare l'iperproduzione di sebo sono indicate creme a base di acido glicolico (all’8%), attivo che oltre a aumentare l'idratazione cutanea, favorisce la penetrazione in profondità degli altri attivi contenuti, con leggera azione esfoliante. In alternativa, cercate un idratante contenente acido salicilico, purificante e antibatterico. Bene anche l'uso di acqua micellare, che oltre a rimuovere efficacemente le impurità ha un elevato potere disinfiammante e lenitivo".

Le migliori creme viso per l'Autunno