Italia markets closed
  • FTSE MIB

    20.648,85
    +295,87 (+1,45%)
     
  • Dow Jones

    28.725,51
    -500,10 (-1,71%)
     
  • Nasdaq

    10.575,62
    -161,89 (-1,51%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    79,74
    -1,49 (-1,83%)
     
  • BTC-EUR

    19.704,62
    -431,97 (-2,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,49
    +0,06 (+0,01%)
     
  • Oro

    1.668,30
    -0,30 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    0,9801
    -0,0018 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.585,62
    -54,85 (-1,51%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.318,20
    +39,16 (+1,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8782
    -0,0040 (-0,45%)
     
  • EUR/CHF

    0,9674
    +0,0099 (+1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3551
    +0,0121 (+0,90%)
     

Le migliori strategie per generare lead nel B2B

(Adnkronos) - In collaborazione con Yourbiz

In una strategia di acquisizione nuovi clienti è importante individuare i canali che generano un buon numero di lead, che siano anche in target e coerenti con il profilo del cliente ideale. Sono requisiti fondamentali, altrimenti i commerciali venderanno con molta più fatica (o non venderanno affatto).

Su quali strategie conviene investire per acquisire lead di qualità con un buon ritorno sull’investimento? Vediamo il punto di vista di Yourbiz, agenzia che da 20 anni lavora a fianco delle aziende B2B.

Nella sola prima pagina, i primi cinque risultati organici rappresentano il 67,60% di tutti i clic.

Farsi trovare nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google (prima dei propri concorrenti, ancora meglio) è il desiderio di qualsiasi azienda con un sito web. Per ottenere questo risultato bisogna impostare una strategia SEO.

Si tratta dell’ottimizzazione delle performance del sito e dei suoi contenuti testuali, i quali devono essere di alto livello qualitativo sia secondo le logiche dei motori di ricerca, sia secondo il livello di informazioni che un potenziale cliente si aspetta di ottenere.

Si tratta di una tecnica che Google valuta molto positivamente, se compiuta seguendo con attenzione le linee guida di Google stesso: se il tuo sito verrà considerato come ottimo, verrà premiato con un posizionamento in cima ai risultati di ricerca.

Il content marketing costa il 62% in meno rispetto al marketing tradizionale e genera un numero di nuovi contatti 3 volte superiore.

Tra le attività migliori per generare lead troviamo di sicuro il content marketing, una tecnica che ha come scopo quello di generare contenuti di valore e attirare un target ben definito.

Comprende attività come l’inbound marketing, la SEO citata poco fa, ma anche la messa online di ebook, video e landing page rilevanti per il tuo cliente target, con l’ottica di aumentare il traffico sul tuo sito web e al tempo stesso attirare l’attenzione di nuovi utenti.

Le persone hanno quattro volte più probabilità di fare clic sugli annunci Google (63%) rispetto a qualsiasi altra rete pubblicitaria.

La pubblicità Pay Per Click è un tipo di strategia di digital marketing attraverso la quale gli inserzionisti pagano una determinata cifra per ogni clic effettuato da un utente su un loro annuncio.

Fare pubblicità su Google offre diversi vantaggi:

Unire il digital marketing all’esperienza offline dell’evento aumenta il ritorno sull’investimento.

A conti fatti, una strategia di lead generation digitale richiede un investimento minore e raccoglie un numero maggiore di nuovi contatti rispetto alla partecipazione alle fiere di settore (che richiedono diverse migliaia di euro per pochi giorni).

Le fiere, tuttavia, sono tutt’ora importantissime per le aziende B2B, che considerano queste occasioni fondamentali per rimarcare la propria presenza nel settore.

Per questo motivo sono state ideate delle tecniche in grado di aumentare il ritorno sull’investimento negli eventi in presenza. Il segreto sta nell’unire il digital marketing all’esperienza offline dell’evento:

Coordinando il tutto con un CRM potrai gestire le attività promozionali, fare un follow up più tempestivo, monitorare l’interesse dei tuoi contatti e, infine, calcolare con precisione il ritorno sull’investimento.

Per ulteriori spunti su come impostare o migliorare la propria strategia di acquisizione lead, leggi la guida di Yourbiz alla Lead Generation B2B.