Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,57 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,50 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    28.868,91
    -2,87 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0172
    +0,0007 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    23.533,54
    -332,37 (-1,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    569,15
    -2,76 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    19.830,52
    -210,34 (-1,05%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

Le olive Ficacci chiudono il 2021 in crescita (+30%), balzo export

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 lug. (askanews) - Ficacci, azienda romana che opera nel settore di olive da tavola e lupini freschi, ha chiuso il 2021 con un fatturato a 28,5 milioni in crescita del 30%, con un balzo dell'export del 33% dal 2020. Il trend positivo deriva in particolar modo dalle vendite nella Gdo, canale che vede un aumento del 27% sul 2020. Il trend prosegue anche per il primo semestre 2022 con un +9% rispetto allo stesso periodo, con i mercati esteri che continuano trainano la crescita (+12%).

Nella mappa delle presenze all'estero l'azienda di Castel Madama gode di un ottimo posizionamento in Spagna, Portogallo, Grecia, Belgio, Francia, Germania, UK e nell'Est Europa. In crescita la presenza anche nei paesi asiatici tra cui Cina, Giappone, Corea del Sud. Sempre più legata al trend dell'italian aperitivo è l'attenzione del mercato americano dove le varietà di proposte Ficacci costituiscono l'appetizer perfetto da inserire negli amatissimi "charcuterie board", spettacolari taglieri che gli americani creano per riprodurre il meglio dell'happy hour italiano.

"Per essere competitivi in Italia e sui mercati globali, abbiamo unito all'innovazione delle ricette e agli standard qualitativi sempre più elevati il tema della sostenibilità lanciando due linee di prodotto sostenibili - spiega Romeo Ficacci - La nostra gamma 'Un piattino di...' ha una confezione con l'85% di plastica in meno rispetto ad altri formati. Il nostro è solo un punto di partenza: contiamo di dimezzare il consumo di plastica entro il 2026".

"Le olive fresche sono confezionate senza liquido di governo, senza conservanti e la confezione è al 100% riciclabile nella carta. La pellicola interna può essere separata dal piattino di carta, per una raccolta differenziata ancora più consapevole", ha spiegato in una nota che sottolinea come il pack sia stato selezionato per il Sial Paris innovation program, contest che si terrà in occasione della fiera internazionale dell'agroalimentare dal 15 al 19 ottobre a Villepint.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli