Italia markets open in 6 hours 47 minutes
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.175,62
    +648,25 (+2,54%)
     
  • EUR/USD

    1,1851
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    15.532,47
    +113,66 (+0,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    368,14
    +6,71 (+1,86%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     

Le previsioni e i consigli del virologo a "L'Aria che tira"

·1 minuto per la lettura
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

La seconda ondata di Coronavirus sta travolgendo completamente l’Italia e molte regioni sono in una situazione davvero molto allarmante, come la Campania e la Lombardia. Giuseppe Conte ha firmato un decreto che prevede misure molto restrittive per la popolazione, ma sembra non bastare e il Governo è già all’opera per nuove restrizioni e nuovi provvedimenti. Il virologo Fabrizio Pregliasco ha dato la sua opinione sulla questione coprifuoco.

Fabrizio Pregliasco sul coprifuoco

La situazione in Lombardia è sempre più allarmante e anche in questa Regione è stato stabilito un coprifuoco che va dalle ore 23 alle ore 5 del mattino. Un provvedimento che a detta di molti non sarebbe sufficiente per riuscire a contenere l’aumento dei contagi da Coronavirus, per questo la proposta principale è quella di anticipare l’orario di inizio del coprifuoco. Il virologo Fabrizio Pregliasco è stato ospite della puntata della trasmissione televisiva di La7 “L’Aria che tira” e ha dato proprio la sua opinione riguardo questa decisione.

Il coprifuoco andrebbe fatto dall’ora dell’aperitivo” ha spiegato Pregliasco, così da contenere realmente quelli che sono i contagi dovuti alla movida e agli assembramenti di fronte ai locali. “Non solo l’abbiamo caldeggiato ma lo abbiamo indicato come necessario e riteniamo che non sia ancora il massimo attuabile. Presumo ci saranno ulteriori chiusure di attività non essenziali” ha dichiarato, parlando sempre di questo provvedimento. Secondo lui non è sufficiente a stabilizzare la situazione e a far rientrare l’emergenza, per questo è convinto che ci saranno ulteriori restrizioni, molto più serie e sicuramente anche più utili.