Italia markets close in 5 hours 26 minutes
  • FTSE MIB

    22.564,23
    +65,34 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,24 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,10 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.633,46
    +391,25 (+1,39%)
     
  • Petrolio

    52,54
    +0,18 (+0,34%)
     
  • BTC-EUR

    30.598,49
    +425,50 (+1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    733,17
    -1,97 (-0,27%)
     
  • Oro

    1.843,80
    +13,90 (+0,76%)
     
  • EUR/USD

    1,2136
    +0,0053 (+0,44%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    29.642,28
    +779,51 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.605,78
    +3,11 (+0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8908
    +0,0020 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5440
    +0,0045 (+0,29%)
     

Le probabili formazioni della 9ª giornata di Serie A

Davide Martini
·5 minuto per la lettura

Nel pieno del tour di impegni pre-invernale il campionato vive un turno fondamentale per capire gli equilibri dell'edizione più incerta della Serie A degli ultimi 20 anni. Dopo la boccata d'ossigeno presa dall'Inter e la nuova frenata della Juventus, i fari della domenica sono su Milan e Roma, chiamate a test severi contro la Fiorentina, in una gara piena di ex, e Napoli e a vincere proprio alla luce dei risultati del sabato. A Fuorigrotta sarà un derby del sud malinconico in una delle ultime partite prima dell'intitolazione dello stadio a Maradona, ma sul campo la vittoria servirebbe a entrambi, a Gattuso per scacciare il ko contro il Milan a Fonseca per consacrare la sua squadra come mina vagante del campionato. Ma non si gioca solo per i primi posti: brividi per Stroppa e Liverani, che si giocano le panchine di Crotone e Parma, intanto la Serie A riaccoglie Leonardo Pavoletti, titolare in campionato dopo 15 mesi.

1. Lazio-Udinese, ore 12.30

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Lazio

Infermeria mai così vuota in stagione per Inzaghi che può permettersi di scegliere. Dopo la bella notte di Champions si rivedono Strakosha e Milinkovic, terza da titolare consecutiva per Radu

3-5-2: Strakosha; Patric, Acerbi, P. Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Fares; Immobile, Correa. Indisponibili: Luiz Felipe, Lulic, Muriqi. Squalificati: nessuno. All.: S. Inzaghi.

Udinese

Gotti non cambia la formazione che ha battuto il Genoa: Deulofeu scalpita dalla panchina.

3-5-2: Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Stryger-Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Zegeelar; Okaka, Pussetto. Indisponibili: De Maio, Mandragora, Lasagna, Nestorovski. Squalificati: nessuno. All.: L. Gotti.

2. Bologna-Crotone, ore 15

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Bologna

Dopo l’infausta gara di Coppa Italia Mihajlovic non rischia capitan Poli, che parte dalla panchina. Attacco confermato con Sansone ancora costretto alla panchina.

4-2-3-1: Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Poli; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. Indisponibili: Dijks, Santander, Skov Olsen,. Squalificati: nessuno. All.: S. Mihajlovic.

Crotone

Stroppa si gioca tutto sul campo dove ottenne il primo punto da allenatore in Serie A con il Pescara nel 2012. Petriccione confermato in regia al posto dell’indisponibile Cigarini, a destra il rientrante Molina prende il posto di Rispoli.

3-5-2: Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Benali, Petriccione, Vulic, Reca; Simy, Messias. Indisponibili: Rispoli, Cigarini. Squalificati: nessuno. All.: G. Stroppa.

3. Milan-Fiorentina, ore 15

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Milan

Dopo il turnover in Europa si rivede la formazione migliore per difendere il primato, compatibilmente con le pesanti assenze. Prima da vice-Ibra per Rebic, Saelemaekers recupera e va in campo dall’inizio, a sinistra terza da titolare in campionato per Diaz, la prima dopo tre mesi.

4-2-3-1: Donnarumma; Calabria, Kjaer, A. Romagnoli, Hernandez; Kessié, Tonali; Castillejo, Calhanoglu, Brahim Diaz; Rebic. Indisponibili: , Ibrahimovic, Leao. Squalificati: nessuno. All.: S. Pioli (in panchina: D. Bonera).

Fiorentina

Prandelli riparte da modulo e uomini visti in Coppa Italia con due novità, Bonaventura sulla trequarti al posto di Borja Valero e Ribery al fianco di Vlahovic in attacco.

4-3-1-2: Dragowski; Caceres, Milenkovic, Ger. Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar, Castrovilli; Bonaventura; Vlahovic, Ribery. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno. All.: C. Prandelli.

4. Cagliari-Spezia, ore 18

Enrico Locci/Getty Images
Enrico Locci/Getty Images

Cagliari

Le positività al Coronavirus di Simeone e Nandez spalancano le porte a Pavoletti in attacco e a Ounas a destra, mentre in difesa a sinistra c’è la conferma di Tripaldelli.

4-3-2-1: Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Tripaldelli; Marin, Rog; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti. Indisponibili: Ceppitelli, Godin, Luvumbo, Lykogiannis, Simeone. Squalificati: nessuno. All.: E. Di Francesco.

Spezia

Italiano cambia ancora la formazione dopo l’impresa di Coppa a Bologna. In difesa titolare Mattiello, a centrocampo turno di riposo in avvio per Pobega e conferma per Maggiore dopo la doppietta del “Dall’Ara”. L’attacco è quello titolare.

4-3-3: Provedel; Mattiello, Terzi, Erlic, S. Bastoni; Acampora, Maggiore, M. Ricci; Farias, Nzola, Gyasi. Indisponibili: Zoet, Dell’Orco, Ramos, Galabinov, Verde. Squalificati: nessuno. All.: V. Italiano.

5. Napoli-Roma, ore 20.45

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Napoli

Lozano e Petagna tornano in panchina dopo la titolarità in Europa, Zielinski alle spalle di Mertens ancora prima punta per l’assenza di Osimhen. Demme è il vice Bakayoko, in panchina si rivede Llorente.

4-2-3-1: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, L. Insigne; Mertens. Indisponibili: Hysaj, Rrhamani, Osimhen. Squalificati: nessuno. All.: G. Gattuso.

Roma

Fonseca a caccia della sesta vittoria consecutiva tra tutte le competizioni con la formazione titolare eccetto la perdurante assenza di Smalling: al centro della difesa c'è ancora Cristante, ma tornano Pellegrini e Dzeko.

3-4-2-1: Mirante; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, L. Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. Indisponibili: Kumbulla, Smalling, Pastore, Zaniolo. Squalificati: nessuno. All.: P. Fonseca.

6. Torino-Sampdoria, lunedì ore 18.30

DeFodi Images/Getty Images
DeFodi Images/Getty Images

Torino

I granata ripartono dalla difesa a tre vista contro l’Inter e in Coppa Italia. A sinistra Ansaldi è preferito a Rodriguez e Murru, davanti probabile staffetta tra Verdi e Zaza al fianco del recuperato Belotti.

3-5-2: Sirigu; Bremer, Nkoulou, Lyanco; Singo, Meitè, Rincon, Linetty, Ansaldi; Belotti, Verdi. Indisponibili: Vojvoda, Baselli, Gojak, Lukic. Squalificati: nessuno. All.: M. Giampaolo (in panchina: F. Conti).

Sampdoria

Dopo il deludente turnover in Coppa Italia Ranieri torna alla formazione titolare anche a centrocampo e in attacco, dove la coperta è corta senza l’infortunato Keita.

4-4-2: Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Quagliarella, Ramirez. Indisponibili: Colley, Keita. Squalificati: nessuno. All.: C. Ranieri.

7. Genoa-Parma, lunedì ore 20.45

Francesco Pecoraro/Getty Images
Francesco Pecoraro/Getty Images

Genoa

Turno di riposo per Sturaro dopo le ultime due da titolare, in difesa resta fuori Bani e sulla trequarti Zajc. In porta conferma per Marchetti preferito a Paleari come vice Perin.

3-5-2: Marchetti; Goldaniga, C. Zapata, Masiello; Ghiglione, Rovella, Badelj, Lerager, Lu. Pellegrini; Scamacca, Pandev. Indisponibili: Biraschi, Criscito, Zappacosta, Cassata, Pjaca. Squalificati: Perin. All.: R. Maran.

Parma

Liverani si gioca un bel pezzo di panchina contro la squadra che lo fece debuttare da allenatore in Serie A. Confermati modulo e uomini visti nelle ultime due partite, con due novità rispetto a Milano: Iacoponi al posto di Pezzella con Gagliolo che scala in fascia e Kurtic per Sohm a centrocampo.

3-4-1-2: Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Osorio; Grassi, Kucka, Kurtic, Gagliolo; Cyprien; Inglese, Gervinho. Indisponibili: Giu. Pezzella, Mihaila, Valenti. Squalificati: nessuno. All.: F. Liverani.