Italia Markets open in 7 hrs 53 mins

Le tombe dei giganti in Cina

·2 minuto per la lettura
Tombe giganti cinesi
Tombe giganti cinesi

La scoperta di quelle che ormai sono diventate per tutti le “tombe dei giganti” in Cina risalenti a 5.000 anni fa pone un interrogativo che ancora non ha trovato una risposta definitiva: come potevano essere alti quasi due metri?

L’eccezionale scoperta delle tombe dei giganti nella provincia dello Shandong

La scoperta risale al 2017 ma non avendo trovato ancora uno strutturato studio scientifico in grado di rispondere a tutti gli interrogativi che il ritrovamento ha sollevato, di fatto viene costantemente riproposta nelle varie riviste scientifiche nonchè sui social, dove qualcuno – ricollegandosi ad altri scheletri giganti ritrovati nel resto del mondo – pensa ci sia sotto addirittura qualcosa di vagamente “alieno”.

Ma andiamo con ordine. Durante alcuni scavi nella provincia di Shandong (sudest della Cina), il team di archeologi della Shandong University hanno ritrovato oltre 200 tombe, pozzi sacrificali e numerose abitazioi, risalenti a 5.000 anni fa.

Quando si sono trovati di fronte a degli scheletri la cui struttura ossea corrispondeva a degli individui che in vita potevano superare perfino 1,9 metri sono rimasti incredibilmente sorpresi.

Si tratta di un’altezza ragguardevole anche nei tempi di oggi ma che 5000 anni fa era davvero eccezionale se pensiamo che l’altezza media di quel periodo, nel nostro continente era di circa 1,65 metri. Inoltre, l’altezza media di un giovane della provincia della stessa regione cinese – circa 1,753 metri – all’epoca della scoperta, si attestava ben al di sotto di quella degli scheletri ritrovati.

Cosa li ha resi così alti?

La domanda è sorta spontanea. A cosa sono dovute queste altezze eccezionali? Una premessa è d’obbligo: al momento non esiste una risposta certa, suffragata da compiuti studi scientifici, ma solo ipotesi.

Il team di archeologi della Università dello Shandong infatti ritiene che gli abitanti del villagio ritrovato fossero così alti grazie all’ottimo tenore di vita e a una buona alimentazione.

Innanzitutto gli scheletri più alti sono stati ritrovati nelle tombe più ampie, come se ci fosse appunto un legame tra sviluppo della struttura ossea ed agiatezza dei mezzi di sussistenza. Un tenore di vita piuttosto alto confermato dai resti di case con camere separate dalla cucina. Soprattutto, una dieta molto variegata grazie all’agricoltura e all’allevamento (nelle tombe sono stati ritrovati denti di animali).

Tuttavia gli interrogativi rimangono. Anche gli attuali abitanti della provincia hanno un buon tenore di vita ed un’alimentazione variegata, eppure sono in media più bassi dei loro avi.