Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.363,51
    +133,17 (+0,39%)
     
  • Nasdaq

    13.510,96
    -71,46 (-0,53%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2060
    +0,0051 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    46.343,54
    -1.590,78 (-3,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.449,52
    -21,89 (-1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.173,75
    +6,16 (+0,15%)
     

Lega, riunione carica di tensione: accuse a Juve e Inter. Cairo, furia contro Marotta: 'Sei Giuda, vergognati e dimettiti'

Pasquale Guarro
·2 minuto per la lettura

Sul calcio europeo è piombato un meteorite destinato a cambiare la storia. La Superlega europea, cui per l’Italia hanno aderito Inter, Juventus e Milan, è vista come una minaccia anche per i campionati nazionali e proprio per questo motivo si è resa necessaria una riunione di Lega. I club si sono trovati in collegamento questo pomeriggio alle 17.30, sciogliendo la seduta alle 19 circa. Il confronto è stato tutt’altro che sereno, con Marotta e Agnelli che hanno giocato il ruolo degli incassatori, presi di mira da chi, ovviamente, è contrario a una tale rivoluzione.

Tra i più duri, Urbano Cairo, che si è scagliato con forza proprio contro l’ad dell’Inter e il numero uno della Juventus. Il presidente del Torino ha sfogato tutta la propria amarezza all’agenzia Ansa: “È una cosa gravissima concepire un disegno così aggressivo e così negativo verso un’associazione di cui fa parte, anche se poi non avrà successo. Rimane un attentato alla salute di una associazione come la Lega. Se uno come Marotta fa una cosa del genere si deve dimettere dalla Figc subito, immediatamente, e deve vergognarsi. Sei ad dell’Inter, società che ha concepito il concetto Superlega, e non puoi rimanere a rappresentare la Serie A in Figc perché stai attentando alla vita di un’associazione. Non ci riuscirà, ma stai attentando, quindi devi dimetterti e vergognarti. E la stessa cosa vale anche per Agnelli. Sembra che il progetto l’abbiano depositato il 10 gennaio, quindi gli ho detto come puoi venire qui a parlare di solidarietà quando hai sabotato la trattativa con i fondi, sapendo già che stai facendo la Superlega? Come può andare a trattare per l’operazione fondi quando stai già lavorando alla Superlega, ma come si fa? È un tradimento, è Giuda”.

Questo l’attacco, durissimo, di Cairo verso Agnelli e Marotta. Una presa di posizione che scatenerà sicuramente conseguenze. Anche perché la faccenda non si chiude certo qui. La riunione informale di questo pomeriggio non è stata altro che un antipasto. I club si rivedranno la prossima settimana, questa volta in presenza, per esaminare ancora meglio una faccenda che rischia di creare una storica frattura. Perché c’è anche chi promuove l’esclusione di Juventus, Milan e Inter dal campionato (che le squadre hanno ribadito di voler continuare a giocare, leggi QUI). La Lega di A trema, il rischio di un ridimensionamento è concreto.