Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.851,88
    +1.516,14 (+3,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8679
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1001
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4906
    -0,0057 (-0,38%)
     

Leonardo, nasce fondazione Med-Or: Minniti alla guida

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·3 minuto per la lettura

Un ponte attraverso il quale fare circolare idee, programmi e progetti concreti, rendicontabili e coerenti con il ruolo dell'Italia nel mondo globalizzato, sia sotto il profilo del trasferimento di tecnologie tradizionali e innovative sia sotto il profilo dell’alta formazione e del trasferimento capacitivo in sinergia con prestigiose Istituzioni accademiche e della ricerca nazionali e corrispondenti nei Paesi in cui vengono svolte le attività. E' con questo intento che nasce 'Med-Or' - dal Mediterraneo allargato fin sotto il Sahara (Med), fino al Medio ed Estremo Oriente (Or) - la neonata fondazione di Leonardo la cui guida è affidata a Marco Minniti, l'ex ministro dell’Interno nel governo Gentiloni. Il presidente dovrebbe essere anche affiancato da un general manager. Nell'organizzazione dovrebbero figurare anche personalità che per il loro standing e i contatti mantenuti a livello internazionale potranno far valere la loro esperienza.

Med-Or vuole essere un soggetto nuovo nel suo genere, globale e collaborativo. La fondazione, infatti, nasce per unire le competenze e le capacità dell’industria con il mondo accademico per lo sviluppo del partenariato geo-economico e socio-culturale con i Paesi del Mediterraneo allargato, dell’Africa Sub-sahariana, del Medio Oriente e dell’Estremo Oriente con l’obiettivo di porre le basi per uno sviluppo sostenibile ed integrato, nel rispetto delle specificità di ciascuno, legato a partnership strategiche di lungo periodo che, attraverso investimenti e sinergie industriali permetta all’Italia di esprimere il meglio delle proprie competenze.

Una cabina di energia propositiva insomma che consentirà di unire i tratti geo-economici e culturali più diversi senza assumere una postura didascalica o d’indirizzo. La cabina, composta da eccellenze del mondo politico-istituzionale, industriale ed accademico permetterà la sinergia tra tutte le iniziative geo-economiche e culturali proiettate nelle aree geografiche di interesse, con una regola aurea impostata sul registro della concretezza, della rendicontabilità, della trasparenza rispetto agli investitori, siano essi economici, finanziari, culturali o di capitale umano.

Med-Or, che punta quindi a favorire il dialogo costruttivo tra Paesi, Culture, Sistemi economici con l’obiettivo di enfatizzare il ruolo dell'Italia a livello globale, avrà anche una funzione attiva nello sviluppo di programmi strutturali nei settori dell’Aerospazio, della Difesa e della Sicurezza con l’obiettivo di sviluppare e consolidare le competenze e le capacità delle Aree geo-politiche cui si rivolge, nel rispetto degli ordinamenti e delle culture di rispettivo riferimento, con la realizzazione di soluzioni multipurpose ovvero in grado di sostenere ed accrescere la loro resilienza e sicurezza, in chiave tecnologica innovativa.

Med-Or permetterà in particolare di consolidare le relazioni con gli stakeholder dei Paesi di interesse, al fine di qualificare Leonardo come un partner tecnologico innovativo nei settori dell’Aerospazio, della Difesa e della Sicurezza (Ad&S), secondo le linee-guida strategiche coerenti con la vision BeTomorrow2030.

La nuova fondazione consentirà anche di individuare e perimetrare gli ambiti di interesse strategico dei Paesi ingaggiati, assorbendone i contenuti ed elaborando i Project-Concepts relativi; di selezionare i soggetti accademici con i quali e presso i quali inserire programmi di ricerca e sviluppo, oltre che di formazione, supportando le partnership con le Istituzioni accademiche e della ricerca nazionali; di organizzare e gestire iniziative incrociate tra università e centri di ricerca, curando il loro collegamento con opportunità di sviluppo della collaborazione industriale tra realtà Leonardo e le realtà compatibili dei Paesi d’interesse; di organizzare eventi, studi e ricerche funzionali alla definizione di aree di comune interesse secondo una logica 'push' verso l’innovazione, con l’obiettivo di accrescere le sensibilità e le competenze dei Paesi-target; di essere uno strumento catalizzatore di iniziative ed azioni funzionali alla sicurezza sanitaria post-pandemica ed alla resilienza complessiva dei Paesi ingaggiati.