Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.215,52
    +190,06 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,1636
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    55.030,83
    +1.479,55 (+2,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.481,22
    +17,87 (+1,22%)
     
  • HANG SENG

    25.787,21
    +377,46 (+1,49%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     

Leonardo, possibile Ipo Drs fronteggia acque più agitate

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters Breakingviews) - Un nuovo tentativo da parte del gruppo italiano della difesa Leonardo di quotare la controllata Drs sul mercato statunitense potrebbe avvenire in un momento complesso. Secondo quanto scrive Reuters, la quotazione potrebbe avvenire già questo mese o il prossimo. Il precedente tentativo dell'amministratore delegato Alessandro Profumo di vendere una quota del 22% della divisione dei sistemi navali e delle comunicazioni satellitari è naufragato a marzo nonostante il boom dei mercati azionari. La valutazione proposta - 3,2 miliardi di dollari ai valori massimi del range di prezzo - era probabilmente troppo aggressiva per alcuni investitori. I risultati solidi di Drs nel primo semestre forniscono in ogni caso qualche rassicurazione. E nonostante il pasticciato ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan, restano alte le tensioni nel Mar Cinese Meridionale e in altre zone calde del globo. Ma le condizioni di mercato non sono affatto migliorate rispetto a marzo: le preoccupazioni per l'inflazione crescente e la crisi immobiliare cinese offuscano le prospettive future. Il mercato statunitense delle Ipo, inoltre, è sovraffollato. Per conquistare gli investitori ora, Leonardo potrebbe dover limare le sue aspettative di prezzo.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli