Italia markets close in 4 hours 37 minutes

Leonardo, utile 2019 in crescita del 61% a 822 mln -2- -Rpt

Sen

Roma, 12 mar. (askanews) - Gli ordini sono risultati pari a 14.105 milioni di euro. Gli ordini del 2018 includevano, nel segmento degli Elicotteri, l'acquisizione dell'ordine NH90 Qatar per circa 3 mld; al netto di tale fenomeno, tutti i business risultano in crescita.

Il portafoglio ordini è stato pari a 36.513 milioni di euro e mostra, rispetto al 2018 un incremento del 1,1%, assicurando una copertura in termini di produzione equivalente pari a oltre 2,5 anni.

Per quanto rigurda i ricavi l'aumento del 12,6% è principalmente riconducibile all'Elettronica per la Difesa e Sicurezza ed all'Aeronautica.

L'Ebita è stato pari a 1.251 milioni e presenta una significativa crescita rispetto al 2018 (1.120 milioni), confermando una solida redditività (ROS del 9,1%, in linea con il precedente esercizio) per effetto del miglioramento registrato nell'Elettronica per la Difesa e Sicurezza, negli Elicotteri e nelle Divisioni dell'Aeronautica, che ha più che compensato la flessione del risultato del Consorzio GIE-ATR e del segmento manifatturiero nel settore Spazio oltre che, gli investimenti associati al rafforzamento delle strutture centrali a supporto del percorso di crescita del Gruppo.

L'Ebit è stato pari a 1.153 milioni e presenta, rispetto al 2018 un miglioramento pari a 438 milioni (+61,3%) dovuto, oltre che al miglioramento dell'Ebita, alla riduzione degli oneri di ristrutturazione ed al completamento di gran parte degli ammortamenti legati alle attività immateriali iscritte in occasione dell'acquisizione di Leonardo DRS (Purchase Price Allocation).

Il risultato netto ordinario è stato pari a 722 milioni di euro, beneficia rispetto al precedente esercizio principalmente del miglioramento del risultato operativo, al netto del relativo carico fiscale.

L'indebitamento netto di gruppo, rispetto al dato del 31 dicembre 2018 (2.351 milioni), si attesta ad 2.847 milioni, per effetto principalmente dell'iscrizione delle passività finanziarie derivanti dall'applicazione dell'IFRS 16 "Leasing" (l'effetto al 1 gennaio 2019 sull'Indebitamento Netto di Gruppo è stato pari ad 458 milioni), dell'impatto sulla posizione finanziaria netta dell'operazione Vitrociset (110 milioni, inclusivo della posizione finanziaria netta della società acquisita di 63 milioni) e della distribuzione di dividendi (per 81 milioni).