Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.994,84
    -269,09 (-1,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

L'Europa per una aviazione più verde

L'obiettivo è di arrivare entro il 2050 a zero emissioni nell'ambito del trasporto aereo, e per raggiungerlo la Commissione europea è impegnata con diversi programmi. Uno di questi, Connecting Europe Days, ha riunito a Lione tutti gli attori del settore.

Nicolas Notebaert, presidente di Vinci Airports: "Emissioni zero, a livello mondiale, e nel quadro degli accordi di Parigi, è un obbligo fissato per il 2050 per l'aviazione. Noi, entro i confini dell'aeroporto di Lione, lo raggiungeremo nel 2026, con un anticipo di quasi 25 anni..."

Uno degli strumenti è quello di ridurrre l'uso di combustibili fossili, responsabili di una grande quota di emissioni nocive, grazie a motori più efficienti e carburanti meno inquinanti. Questi ultimi tuttavia dovranno rispondere a precisi requisiti. come spiega la Commissaria europea ai Trasporti, Adina-Iona Vălean: "Devono essere sostenibili, si tratta di una delle alternative per delle modalità di trasporto più durabili. Per noi è importante vigilare per non permettere ai diversi soggetti di cannibalizzarsi sullo stesso tipo di carburante. Noi sosteniamo l'aumento dei numeri di questo settore cercando d i sostenere la tecnologie più appropriate per decarbonizzare".

La sfida, raccolta dai giganti dell'energia, punta a aumentare la quota di biocarburante, con la parallela riduzione delle emissioni inquinanti. Una opzione già disponibile grazie al cosiddetto combustibile BAF, un mix di kerosene e propellenti di origine biologica.

"Se si utilizzasse il 100 per cento di bio-combustibile, immaginando che sia tecnologiocamente possibile già oggi, le emissioni sarebbero fino al 90 per cento inferiori rispetto all'uso di carburante fossile equivalente", spiega Joel Navaron, di Total Energies Aviation.

Per il settore aereo gli sforzi verso il cambiamento non finiscono qui. Il sogno è quello di far volare gli aerei usando l'idrogeno, in una prospettiva di medio periodo, sulla quale hanno già cominciato a lavorare costruttori aeronautici e gestori aeroportuali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli