Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.698,36
    +380,17 (+1,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

L'FMI odia Bitcoin perché ama il controllo totale

·6 minuto per la lettura

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), insieme ad una serie di altre istituzioni finanziarie, non ama Bitcoin. Facciamo quindi la solita analisi, pensando a cos'è l'FMI e perché è importante.

Che cos'è l'FMI?

Il FMI e la Banca Mondiale sono come Shaggy e Scooby-Doo: non hanno idea di cosa stanno facendo, eppure le decisioni che prendono determinano come andrà a finire lo spettacolo. L'unica differenza è che nessuno vuole guardare questa versione dello spettacolo, perché Shaggy e Scooby-Doo continuano a svalutare il denaro fino alla morte.

Ma concentriamoci solo sull'FMI in questo articolo, il suo mandato è il seguente:

L'FMI ​​promuove la cooperazione monetaria e fornisce consulenza politica e supporto allo sviluppo delle capacità per preservare la stabilità macroeconomica e finanziaria globale e aiutare i Paesi a costruire e mantenere economie forti. - IMF.org

Per semplificare, immaginiamo che l'FMI detti una politica monetaria globale a breve e medio termine. Risponde a ciò che ha di fronte in un dato momento ed "influenza" i mercati globali. Questo, ovviamente, richiede una grande quantità di controllo, o di centralizzazione dei poteri, se volete.

Da chi è composto l'FMI?

I prestiti dell'FMI sono finanziati principalmente dal bacino di contributi in quota forniti dai suoi membri. - IMF.org

Non è un segreto che un gruppo di ricchi influenzi la politica monetaria dell'intero globo. Si tratta di informazioni pubbliche facili da trovare. Ovviamente, questi tizi hanno buone ragioni per mantenere lo status quo.

Quindi, come ho detto, all'FMI non piace Bitcoin. Ma perché?

Impedire la quarta svolta

Per chi non la conosce, la "Quarta Svolta" è un concetto che afferma che c'è una progressione ciclica nella società, tipicamente ogni 20 anni, l'ultima delle quali si traduce in una crisi che rovescia i vecchi sistemi di potere ed inaugura una nuova era.

Spesso si pensa che Bitcoin sia il momento di crisi della Quarta Svolta che andrà a rovesciare le istituzioni finanziarie del passato (ecco un riassunto).

Seguendo questa pista, negli ultimi due anni il mondo è stato scosso da una epidemia che ha portato alla svalutazione di molte valute fiat; soprattutto il dollaro, come delineato in questo articolo di Peter St. Onge. L'FMI è a conoscenza di tutto questo e ha chiarito che deve mantenere il controllo.

Il 29 luglio è stato pubblicato un articolo sul blog dell'FMI, con la seguente citazione:

C'è una finestra di opportunità per mantenere il controllo sulle condizioni monetarie e finanziarie e per migliorare l'integrazione del mercato, l'inclusione finanziaria, l'efficienza economica, la produttività e l'integrità finanziaria. - Blog FMI

La sfacciataggine con cui viene affermato ciò è alquanto indiscreto. Attraverso le varie banche centrali, la Banca Mondiale ed altre istituzioni, l'obiettivo dell'FMI è mantenere il controllo. Nella classica fraseologia dei bitcoiner: "Bitcoin risolve questo problema".

Ma questo è ciò per cui Bitcoin è stato creato.

In che modo Bitcoin risolve questo problema?

Risparmierò a tutti i dettagli di cosa sia Bitcoin. Atteniamoci alle basi:

Bitcoin è decentralizzato. Non esiste un gruppo di sviluppatori, miner o aziende che possono unirsi e manipolare il protocollo. Se il consenso non viene raggiunto, al diavolo, quella proposta di aggiornamento viene respinta. L'FMI, che risolve questioni economiche a breve e medio termine tra Paesi emettendo prestiti in valute che ha tutto l'interesse affinché siano svalutate, non vuole che l'offerta di denaro sia controllata da un algoritmo imbattibile che impedisce a chicchessia di cambiare in corsa le regole del gioco.

Bitcoin ha una politica monetaria programmata. Sappiamo quanti bitcoin esistono ora, sappiamo quanti ne esisteranno in totale e sappiamo quando verrà emesso un nuovo bitcoin. Sappiamo tutto questo ed è pubblicamente disponibile a chiunque voglia guardare. Non essere in grado di controllare l'offerta o la sua emissione è una preoccupazione cruciale per qualsiasi autorità centrale che tenti di mantenere il potere sul sistema. Non possono controllare il protocollo o il sistema di Bitcoin e non possono nemmeno controllare la valuta bitcoin. Queste sarebbero tutte ragioni per non volere che abbia successo.

L'FMI vuole scatenare il panico su Bitcoin

La moneta digitale deve essere progettata, regolamentata e fornita in modo che i governi mantengano il controllo sulla politica monetaria per stabilizzare i prezzi e sui flussi di capitale per stabilizzare i tassi di cambio. - Blog FMI

Leggete di nuovo la prima parte: "La moneta digitale deve essere progettata" e controllata dallo stato. L'FMI dichiarerà che questo è per proteggere i consumatori. Già sentiamo parlare di normative imminenti all'orizzonte, il quale vede un continuo addensamento di nuvole tetre.

E quando si parla di asset digitali, l'FMI si è assicurato di parlare direttamente di Bitcoin più avanti nel post:

I meno stabili, che difficilmente si qualificano come denaro, sono i cryptoasset (come Bitcoin) che non sono garantiti e sono soggetti ai capricci delle forze di mercato. - Blog FMI

L'unica criptovaluta nominata era bitcoin. È stato tirato in ballo perché è temuto. Si pone davanti all'FMI come un algoritmo inarrestabile progettato come una reliquia della nuova era. La svalutazione e gli strumenti finanziari che la facilitano svaniranno nel dimenticatoio mentre un'età passata verrà inghiottita per intero, insieme alla sua eredità finanziaria.

Non si tratta solo di controllo

Tutto questo discorso riguarda anche i finanziamenti dell'FMI. Cosa succede quando un organo di governo ha bisogno di raccogliere capitali rapidamente? Esatto, emette obbligazioni spazzatura. Ebbene, cosa succede se altri prodotti producono rendimenti maggiori in un lasso di tempo più breve, come sta accadendo nel mondo delle stablecoin e della DeFi?

I Paesi sono interessati a diversi scenari. La sostanziale domanda di CBDC o stablecoin potrebbe assorbire un'ampia quota di titoli di stato. Ciò potrebbe influenzare la curva dei rendimenti e, nel caso delle stablecoin le cui riserve non possono essere prestate, la disponibilità di garanzie. E stablecoin completamente coperte dalle riserve della banca centrale potrebbero immobilizzarne la liquidità che altrimenti verrebbe prestata liberamente tra le banche per soddisfare gli shock di pagamento giornalieri. - FMI, L'ascesa della moneta digitale

Per gli Stati Uniti, questo è il cosiddetto "federal funds rate": il tasso al quale le banche prendono in prestito denaro nel breve termine, l'una dall'altra o dalla banca centrale, per soddisfare un requisito di riserva (una percentuale dei depositi detenuti). Come potete immaginare, la perdita di obbligazioni e la perdita di un altro flusso di entrate tramite il Federal Funds Rate non è qualcosa che nessun giocatore centralizzato desidera.

Ma ancora non è tutto, gente!

Nel dicembre 2020 l'FMI ha pubblicato un post sul suo blog in cui discuteva dell'utilizzo della cronologia del browser per influenzare il punteggio di credito.

Man mano che le Big Tech raccolgono dati, gestiscono le relazioni con i clienti attraverso piattaforme digitali onnipresenti (al contrario delle reti di filiali fisiche) e diventano essenziali per progettare e personalizzare al meglio i servizi finanziari, manterranno una quota crescente del surplus del produttore. FMI, Cosa c'è di veramente nuovo nel fintech

L'FMI è entusiasta di parlare con tutti noi dell'opportunità di sapere ogni singola cosa che facciamo su Internet affinché sia poi calcolata nella nostra capacità di ottenere una carta di credito. Non vuole più avere un semplice accesso alle vostre finanze e controllare tali informazioni su un mercato globale. No, è diventato troppo noioso: ora vuole controllare chi siete e controllare ogni vostra azione digitale.

Riuscite ad indovinare se Bitcoin risolve anche questo problema?

Da Bitcoin Magazine

Traduzione di Francesco Simoncelli

Autore: Francesco Simoncelli Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli