Italia markets closed

Liguria, Toti: nessuno vuole resposabilit per lavori autostrade

Sen

Roma, 30 giu. (askanews) - "Dopo una trentina d'anni di ritardi, a due anni di colpevolissimo ritardo dal Morandi e dopo il lockdown passato invano, a maggio si deciso di cambiare modalit e tempistica dei controlli. Credo sia perch nessuno ha la volont di prendersi la responsabilit su cosa importante, cosa meno, su cosa occorre lavorare immediatamente, su cosa si pu spalmare". Lo ha detto il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, a 24 Mattino su Radio 24 per discutere dei disagi registrati sulle autostrade liguri a causa dei tanti cantieri di ispezione e messa in sicurezza delle gallerie. "Poi - ha aggiunto Toti - si fa come il medico che dice contento 'L'operazione perfettamente riuscita: il paziente morto'".

"Non potevamo metterci d'accordo su niente perch noi questo piano nemmeno lo conosciamo - ha aggiunto Toti -. Come noto, non abbiamo alcuna competenza sulle concessioni statali che attraversano la regione. Quindi non solo non ci ascoltano, ma nemmeno conosciamo il piano nel dettaglio. Lo veniamo a sapere per cortesia di chi ce lo comunica. Io ho chiesto con 3 lettere via Pec ad Aspi e Mit a cui non ci stato risposto - ha detto Toti - tant' vero che ieri abbiamo fatto un'ordinanza chiedendo un piano diverso entro 3 giorni da ieri. Non so pi come farmi rispondere".

"Si pretende di fare in 2-3 mesi tutti i lavori non fatti in 30 anni - ha cpncluso il presidente della Regione -. Questo non un piano di salvataggio della rete della Liguria: un piano per salvare la responsabilit di qualcuno in modo totalmente sguaiato. Si sta cancellando ogni possibilit di ripresa della regione e mettendo a rischio la vita e l'incolumit dei nostri cittadini".