L'incertezza domina sui mercati

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^STOXX50E3.139,26+47,74
FTSEMIB.MI21.534,52+717,03

PRENOTA IL TUO POSTO per l'incontro gratuito che si terrà Mercoledì 27 Febbraio alle ore 18.00 dal titolo: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE PER CHI INVESTE NEL FOREX, relatore Renato Decarolis, clicca qui per leggere il programma.

La settimana appena terminata è stata caratterizzata dall’incertezza per i principali listini mondiali. Soltanto l’S&P 500 rimane pressoché invariato perdendo uno 0,28% e l’Eurostoxx 50 (Zurigo: ^STOXX50E - notizie) che avanza dello 0,57%. Pesanti cadute del Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) , sul quale grava l’incertezza dovuta alle elezioni politiche e dell’indice Hang Seng che perde quasi tre punti percentuali. Sul fronte obbligazionario, un banco di prova importante per l’Italia è rappresentato dalle emissioni in programma per fine mese, proprio dopo l’esito delle urne elettorali.

Settimana negativa anche per le commodities, con l’oro e il petrolio Wti che perdono rispettivamente il 2,24% e il 2,77%. Buone notizie dall’indice Ifo riguardante la fiducia delle aziende tedesche, che sale oltre le aspettative. Per la settimana in corso particolare attenzione per l'indice New Home Sales che misura il numero annualizzato di edifici residenziali venduti nel corso del mese precedente negli USA (martedì 26), alle richieste di sussidi alla disoccupazione e ai dati inerenti al Pil su base trimestrale statunitense attesi per giovedì 28, mentre per venerdì 1 marzo si aspettano i dati riguardanti la produzione cinese.

Ftse/Mib Nella prima metà del mese di febbraio i prezzi del principale indice italiano sono rimasti congestionati all’interno del canale laterale evidenziato in figura (16.335-16.800). Il 21/1 l’indice ha dimostrato di non avere la forza per mantenere il supporto, avvicinandosi immediatamente ai 16.000 punti, ma questa mattina è tornato all’interno del canale. In caso di rottura al ribasso dei 16.000 punti si prospetterebbe un ritorno verso i 15.700 punti nel breve periodo (minimi di marzo 2012). Sul nostro indice pesano sicuramente le incertezze sul fronte politico ed è fondamentale controllare la reazione del mercato italiano al post elezioni.

, Mercato Obbligazionario La mancanza di direzionalità che sta caratterizzando attualmente i mercati azionari ha permesso alle quotazioni del Bund di riprendere quota fino a raggiungere l’importante livello 143,65, con lo scopo di prepararsi ad affrontare la resistenza successiva in area 144,07, dove passa anche la trendline discendente di medio periodo. Oltre questa soglia, è prevedibile un ritorno dei prezzi ben sopra i 145 punti, mentre la tenuta di questa barriera potrebbe spingere nuovamente le quotazioni verso il basso, dove il primo supporto è costituito dalla media mobile a 25 nell’intorno di 142,90.

Mercato Valutario Il cambio GBP/USD è riuscito nella seconda settimana di febbraio a perforare al ribasso una trendline di lungo periodo decisamente significativa e in data 20 febbraio, grazie alla spinta di questo importante breakout, ha avuto la forza necessaria per violare anche il livello di area 1.5300. La sensibilità di questa soglia e l’importanza di tale rottura è sicuramente accresciuta dall’assenza di supporti significativi che ne possano ostacolare la discesa fino addirittura ad area 1.4300, possibile target di medio periodo.

Commodities Come previsto due settimane fa, la volatilità dell’oro è aumentata portando le quotazioni di questo metallo ad uscire dal triangolo all’interno del quale era congestionato, perforando la trendline inferiore di questo pattern. Successivamente a questa rottura, in un’ottica settimanale, potremmo anche attenderci un test dei minimi posti in area 1.520 Dollari, minimi mai oltrepassati e testati più volte dal settembre 2011 ad oggi. Diversamente, il metallo prezioso potrebbe proiettarsi al rialzo, testando il punto di convergenza delle due trendline che hanno formato il triangolo appena perforato, in area 1.700.

Autore: Private & Consulting Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.534,52 +3,44% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.139,26 +1,54% 17:50 CEST
Ftse 100 6.584,17 0,65% 17:35 CEST
Dax 9.317,82 +1,57% 17:45 CEST
Dow Jones 16.403,59 0,87% 20:59 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati