Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0585
    +0,0027 (+0,25%)
     
  • BTC-EUR

    19.750,56
    -593,25 (-2,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    455,80
    -6,00 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     

Livello stoccaggi gas ancora alto dopo taglio flussi Gazprom - AD Italgas

Paolo Gallo, AD di Italgas a Milano

MILANO (Reuters) - Sul taglio dei flussi di gas da parte di Gazprom verso l'Europa, Italia inclusa, prima di preoccuparsi sul livello di forniture in vista del prossimo inverno, occorre fare beni i calcoli anche perché il livello degli stoccaggi italiani è elevato.

Lo ha detto l'AD di Italgas, Paolo Gallo, parlando con la stampa dopo l'incontro con gli analisti sul piano strategico al 2028.

"Bisogna fare i conti prima di preoccuparsi. L'elemento positivo è che il livello di stoccaggio è elevato, superiore al 52% e stiamo proseguendo con il riempimento. Questo è un vantaggio", ha sottolineato il manager.

"Sicuramente è un elemento su cui bisogna riflettere. Eni ha una visione più ampia ma bisogna capire i livelli di stoccaggio come si muoveranno", ha aggiunto.

Stamani Eni ha reso noto che Gazprom ha ridotto oggi i flussi di gas dalla Russia verso l'Italia del 15% circa senza spiegarne il motivo.

Ieri la major russa aveva annunciato una riduzione dei flussi nei confronti della Germania.

(Giancarlo Navach, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli