Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,56 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,27 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,88 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,30 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.590,52
    -216,38 (-1,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9693
    -0,0145 (-1,47%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,68 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8927
    +0,0188 (+2,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9509
    -0,0100 (-1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0093 (-0,70%)
     

Lombardia, 175mln per l’accesso al credito delle imprese regionali

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 set. (askanews) - Regione Lombardia stanzia 175 milioni per le imprese del territorio che potranno accedere da domani alla misura 'Credito Adesso Evolution'. Una decisione della Giunta regionale su proposta dell'assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi. Nel dettaglio, 15,84 milioni di euro sono destinati all'incremento del fondo 'Abbattimento interessi sui finanziamenti alle PMI cofinanziati da BEI' per la riduzione del costo dei finanziamenti, mentre 160 milioni vanno all'ampliamento del plafond dedicato ai finanziamenti. Le domande potranno essere inoltrate solo online.

"Rifinanziamo e diamo continuità a 'Credito Adesso Evolution' rispondendo ancora una volta alle esigenze di liquidità delle aziende e dei professionisti lombardi", ha detto l'assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi.

Il target è composto da imprese, anche artigiane, con organico fino a 3mila dipendenti (PMI e Mid Cap) operative da almeno 24 mesi in Lombardia. Potranno accedere alla misura anche liberi professionisti con partita Iva da almeno 24 mesi che operano in uno dei comuni della Lombardia e studi associati di professionisti con partita Iva da almeno 24 mesi. La misura prevede un contributo in conto interessi abbinato al finanziamento e pari al 3% e comunque non superiore al tasso definito per il finanziamento sottostante - e fino ad un massimo di 70.000 euro.