Italia markets close in 7 hours 47 minutes
  • FTSE MIB

    24.551,90
    +65,89 (+0,27%)
     
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    63,75
    -0,07 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    41.359,93
    -823,03 (-1,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.380,08
    -7,83 (-0,56%)
     
  • Oro

    1.832,40
    +8,40 (+0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,2114
    +0,0029 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     
  • HANG SENG

    28.008,55
    +289,88 (+1,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.971,78
    +19,33 (+0,49%)
     
  • EUR/GBP

    0,8615
    +0,0019 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0941
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4715
    +0,0024 (+0,16%)
     

Lombardia, Corte Conti: sistema informativo di Aria inadeguato

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 apr. (askanews) - "L'inadeguatezza di un sistema informativo di Aria Spa in relazione agli obiettivi strategici ad essa assegnati di supporto al governo integrato della spesa guidato dall'analisi dei dati", è uno dei fattori critici messi in luce nella relazione della Corte dei Conti sulla "Programmazione e gestione degli acquisti di beni e di servizi in ambito sanitario" da parte di Aria Spa, società in house di Regione Lombardia, nata dalla fusione tra LISpa, ARCA Spa e ILSpa. La relazione è stata al centro dell'adunanza pubblica della Sezione regionale di controllo per la Lombardia a cui hanno preso parte il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'amministratore unico della partecipata, Lorenzo Gubian.

La Corte dei Conti mette in luce che "lo Statuto trasferisce ad Aria le funzioni delle società di origine, ma le integra con nuove funzioni incentrate sulla gestione dell'informazione come asset per lo sviluppo di politiche regionali. Nel concreto, l'istruttoria ha mostrato uno scarto significativo tra il modello organizzativo adottato da Aria e le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili, rilevando altresì criticità relative a una molteplicità di discipline contrattuali, all'incremento del personale attribuito agli uffici di staff, al mancato rispetto del principio di onnicomprensività del trattamento economico dirigenziale, all'affidamento di incarichi esterni per servizi legali, e al ricorso eccessivo alle consulenze".