Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,90 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,23 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,07 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    28.355,03
    +340,48 (+1,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,00 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    -0,0029 (-0,27%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,54 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8463
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0304
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,3567
    -0,0002 (-0,01%)
     

Lombardia, tra luglio e settembre atteso +8,7% per turismo montano

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 mag. (askanews) - "Dopo gli ottimi risultati dei primi mesi dell'anno, si prospetta una stagione estiva molto positiva per il turismo lombardo e montano, grazie a una ritrovata fiducia da parte dei viaggiatori e una conseguente ripresa complessiva della domanda domestica e internazionale". Lo ha detto l'assessore regionale lombardo al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, presentando l'offerta turistica delle sue montagne in vista della prossima stagione estiva insieme al presidente della Regione, Attilio Fontana. Le stime elaborate da Polis, ha aggiunto, prevedono per il periodo luglio-settembre un flusso di +8,7% di visitatori rispetto all'anno precedente.

"Le nostre carte vincenti - ha detto il presidente di Regione Lombardia - sono la qualità dei nostri siti e la capacità di chi lavora per accogliere i turisti. Così come sono fondamentali i grandi eventi che noi abbiamo, come Regione Lombardia, promosso primo fra tutti le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026". "La Regione - ha continuato il presidente - ritiene questo comparto strategico, lo avevamo dimostrato ampiamente prima della pandemia con una crescita importantissima. Ora siamo ripartiti con la stessa forza. Abbiamo tutte la capacità per essere assoluti protagonisti e le proiezioni dei dati per la nuova stagione vanno in questa direzione".

Nel 2021, nella seconda parte dell'anno, la tendenza è stata di raggiungere, se non addirittura superare i valori pre-pandemici, come in Valcamonica per quanto riguarda gli arrivi di settembre e ottobre. In Valtellina gli arrivi a partire dal mese di luglio 2021 hanno uguagliato i valori 2019. Anche in Valseriana da luglio 2021 in poi sono stati eguagliati i valori 2019, con picchi di arrivi superiori al 2019 nei mesi di luglio-agosto-ottobre. L'offerta è incentrata su esperienze all'aria aperta, tra sport, arte, cultura, wellness e gastronomia, proposte dalle diverse località montane che si apprestano a ospitare le Olimpiadi invernali 2026: dalla Valtellina alle Valli Bergamasche e Bresciane fino all'area di Lecco e Como.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli