Italia markets open in 7 hours 22 minutes
  • Dow Jones

    35.227,03
    +646,95 (+1,87%)
     
  • Nasdaq

    15.225,15
    +139,68 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    27.993,83
    +66,46 (+0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1287
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    44.891,58
    +1.357,40 (+3,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.310,86
    +50,70 (+4,02%)
     
  • HANG SENG

    23.349,38
    -417,31 (-1,76%)
     
  • S&P 500

    4.591,67
    +53,24 (+1,17%)
     

Londra, ambasciata italiana riceve missiva piena di parolacce da un tifoso inglese

·2 minuto per la lettura
Lettera
Lettera

I tifosi inglesi non sono ancora riusciti ad accettare la sconfitta subita in occasione della finale di Euro 2020 Italia-Inghilterra, disputata domenica 11 luglio al Wembley Stadium di Londra. In questo contesto, un tifoso inglese ha inviato una lettera anonima all’ambasciata italiana a Londra, insultando la nazionale azzurra.

Tifoso inglese invia lettera piena di insulti all’ambasciata italiana

I tifosi dell’Inghilterra provano ancora rancore e delusione nei confronti dell’Italia, che ha battuto la squadra inglese vincendo il titolo agli Europei, in occasione della finale giocata a Londra.

Simili sentimenti hanno portato un tifoso inglese a riversare tutta la frustrazione provata in seguito alla conclusione di Euro 2020 in una lettera inviata all’ambasciata italiana con sede nella capitale del Regno Unito.

La lettera, straripante di insulti rivolti nei confronti della nazionale azzurra, è stata diffusa pubblicamente dal diplomatico italiano Alessandro Motta. Il funzionario, infatti, con estrema ironia e distacco ha sottolineato il “fair play” dell’autore della missiva.

Tifoso inglese invia lettera all’ambasciata italiana: il testo

Consultando il documento reso pubblico dal diplomatico italiano, è possibile notare come l’autore della lettera abbia scritto un testo ricco di parolacce e insulti.

In particolare, la lettera anonima spedita dal tifoso inglese all’ambasciata italiana a Londra, rigorosamente scritta a computer, riporta il seguente messaggio: “Voi f*****i bastardi quella partita di calcio è stata f**********e truccata, voi s*****i avete vinto con la violenza, l’intimidazione e un f*****o imbroglio; voi s*****i non sapete fare un gioco leale, abbiamo perso con onore, un branco di f*****i teppisti questo è quello che è la vostra f*****a squadra, non siete adatti neanche a mettere piede su un campo di calcio… f*****o loro e f*****o voi”.

Tifoso inglese invia lettera all’ambasciata italiana: il fair play

In seguito alla finale Italia-Inghilterra degli Europei, i tifosi inglesi si erano già mobilitati creando una petizione volta a ottenere che il match venisse rigiocato e tentando di boicottare i ristoranti italiani.

La lettera inviata all’ambasciata italiana con sede a Londra, quindi, aggiunge un nuovo, spiacevole episodio agli altri sgradevoli gesti compiuti dalla tifoseria inglese.

In analoghe circostanze, l’atteggiamento vincente da adottare coincide con la scelta intrapresa dal vicecapo missione dell’ambasciata italiana a Londra, Alessandro Motta, che ha ironicamente condiviso la missiva sui suoi account social.

Il documento, inoltre, è stato corredato da una didascalia che, all’udendo al “fair play”, spiega: “Fair Play è un concetto conosciuto in tutto il mondo, che ha trovato le sue origini nello sport moderno in Gran Bretagna…”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli