Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    27.028,87
    -67,79 (-0,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Lotta contraffazione, firmata intesa Agenzia Dogane-Fiera Milano

Lotta contraffazione, firmata intesa Agenzia Dogane-Fiera Milano

Milano, 27 apr. (askanews) - Firmato questa mattina tra Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) e Fiera Milano un protocollo d'intesa su lotta alla contraffazione e tutela del made in Italy, con l'obiettivo di promuovere occasioni di incontro e sensibilizzare ad acquisti sicuri e consapevoli.

L'accordo prevede momenti di confronto e supporto su procedure doganali del settore fieristico internazionale e fornire alle imprese le informazioni più idonee in relazione a normative, semplificazioni e facilitazioni doganali previste dalla legge, al fine di facilitare la corretta circolazione delle merci negli scambi internazionali e favorire la crescita economica.

Secondo i dati di Indicam, il giro d'affari della contraffazione in Italia vale oltre 12 miliardi di euro, con un danno alle imprese di 935 milioni e all'erario di oltre 10 miliardi.

In occasione della firma del protocollo è stato inaugurato nel foyer del Centro Servizi di Fiera Milano a Rho uno spazio museale temporaneo dove ADM ha concesso in esposizione una vettura interamente contraffatta, una grossolana riproduzione di una Ferrari Dino 196 S del 1958, gialla: la strumentazione, il volante, i sedili e gli interni non sono conformi, le dimensioni passo-lunghezza e altezza sono differenti dall'originale, allo stesso modo l'utilizzo dei materiali impiegati.

In attesa che si sviluppi l'iter in Parlamento, a seguito dell'approvazione da parte del governo del disegno di legge di revisione del Codice di proprietà industriale che contempla anche la protezione temporanea di disegni e modelli nell'ambito delle fiere, il Comitato Fiere Industria ha dato vita ad un progetto che prevede una informativa diretta sui servizi che il Ministero per lo Sviluppo Economico offre sulla tutela dei diritti di proprietà industriale.

"Il protocollo d'intesa che abbiamo siglato oggi con ADM - dice Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano - rappresenta un ulteriore strumento a supporto delle 36mila aziende che ospitiamo ogni anno nei nostri spazi espositivi. La partnership con ADM, inoltre, avvalora una serie di servizi che offriamo ai nostri espositori in Fiera, tra cui la possibilità di usufruire di un apposito Servizio di Proprietà Intellettuale, uno sportello di tutela rapido ed efficace, che consente un intervento immediato a tutela dei diritti di proprietà intellettuale lesi o minacciati nel corso di un evento".

"Grazie ai nostri laboratori chimici e anche ai controlli incrociati con le ditte proprietarie dei marchi originali - afferma il Direttore Generale dell'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, Marcello Minenna - nello scorso anno abbiamo sequestrato oltre 10 mila tonnellate di merci e questo rappresenta l'evidenza, ma soprattutto la prospettiva di quanto si possa fare in sinergia con altre istituzioni di cui questo protocollo di legalità ne è testimonianza. Insieme, ognuno nelle proprie competenze, si riescono a convogliare skill per l'obiettivo comune: non lasciare in pasto la parte sana del nostro Paese a chi fa profitti illegalmente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli