Italia markets close in 4 hours 9 minutes
  • FTSE MIB

    24.533,22
    +4,53 (+0,02%)
     
  • Dow Jones

    34.035,99
    +305,10 (+0,90%)
     
  • Nasdaq

    14.038,76
    +180,92 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,46
    0,00 (0,00%)
     
  • BTC-EUR

    50.381,65
    -2.259,76 (-4,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.339,30
    -41,65 (-3,02%)
     
  • Oro

    1.777,70
    +10,90 (+0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1990
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.170,42
    +45,76 (+1,11%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.008,18
    +14,75 (+0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1011
    -0,0022 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4979
    -0,0030 (-0,20%)
     

De Luca, variante inglese e irresponsabili: il mix micidiale della zona rossa

·2 minuto per la lettura
Post e video di De Luca sulla zona rossa
Post e video di De Luca sulla zona rossa

Vincenzo De Luca: variante inglese e comportamenti irresponsabili sono stati un mix micidiale che ha spinto la Campania in zona rossa. Un lungo e come consueto ‘implacabile’ messaggio del presidente della Regione Campania, esternato nel consueto video-post su Facebook, arriva a corollario della decisione di mettere la Campania in zona rossa in virtù dell’impennata dei contagi. E De Luca, nella sua disamina paventata da settimane, non fa sconti: se è vero che la variante inglese è più aggressiva nella regione con la densità maggiore di abitanti, è anche vero che l’incentivo a quella aggressività lo hanno dato gli atteggiamenti scorretti di moltissimi cittadini. Ha esordito De Luca: “Ormai da oltre una settimana registriamo circa 2500 (e anche oltre) nuovi positivi al giorno. Questo vuol dire fare ogni giorno il tracciamento per almeno 25000 persone: è evidente che è impossibile reggere di questo passo. Anche perché nel frattempo abbiamo il personale sanitario impegnato all’ultimo respiro per la campagna vaccinazioni”.

De Luca: mix variante e comportamenti irresponsabili: esito scontato

Per il governatore quindi una sorta di esito scontato. “Dunque, l’Italia e la Campania sono arrivate dov’era prevedibile che arrivassero in queste condizioni. La capacità di contagio che hanno le varianti, in particolare quella inglese, è estremamente aggressiva. Con una caratteristica in più: che tocca la popolazione più giovane”. Poi la disamina impietosa sulla Campania: “La Campania è fra le regioni più esposte anche perché siamo la regione a più alta densità abitativa. La seconda ragione di questa esplosione dei contagi è data dai comportamenti scorretti. Non solo perché si è determinato un clima di rilassamento generale. In alcuni fine settimana, complici le temperature miti, abbiamo visto addirittura le spiagge gremite, sembrava Ferragosto. L’esplosione dei contagi si è determinata anche perché in alcuni quartieri, in alcuni territori, a fianco di atteggiamenti di rilassamento, abbiamo registrato l’assoluta mancanza di controlli”.

Problemi non solo campani ma nazionali, e pochi controlli

Ma secondo De Luca certe tare non sono solo campane, anzi: “Questo è un problema che riguarda tutta l’Italia. Sono l’unico che ha insistito per mesi sulla necessità di avere donne e uomini delle forze dell’ordine impegnate nel controllo del territorio. Abbiamo avuto interi quartieri abbandonati a se stessi. Dopo le 18 è mancato un controllo sostanziale, anche sull’uso delle mascherine”. Poi la chiosa: “Abbiamo avuto Sindaci e amministratori locali che hanno fatto fino in fondo il proprio dovere, sono intervenuti con grande coraggio e capacità. Poi abbiamo avuto sindaci di grandi città che non hanno fatto niente. Anzi, fino a qualche giorno fa incentivavano anche le aperture serali, senza esercitare nessuna forma di controllo”.