Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.270,09
    -160,52 (-0,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0112
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3602
    -0,0072 (-0,53%)
     

Lucca, sapevi che la città aveva il 'Colosseo'? Dove ammirare i resti

Aerial view of the main square Piazza Dell Anfiteatro in Lucca, Tuscany, Italy

Lucca è una delle città toscane che merita assolutamente di essere visitata; celebre è la sua cinta muraria perfettamente conservata ma sapevate che, al di fuori di queste, aveva anche il' Colosseo'?

Per la precisione si trattava di un anfiteatro, così come lo è il Colosseo di Roma che però ha preso il nome dalla enorme statua di Nerone vicino alla quale venne costruito.

Le tracce della Lucca Romana

Tornando alla bellissima Lucca, il tessuto della città mostra ancora oggi i segni dell'epoca romana. Si leggono nell'impianto urbanistico delle strade del centro realizzate come consuetudine in modo ortogonale a partire dalle due principali il Cardo e il Decumano; nelle già citate cinta murarie, nella piazza San Michele un tempo foro della vita cittadina e infine in quella che oggi è piazza dell'Anfiteatro, sorta sui resti dell'omonimo luogo in cui gareggiavano i gladiatori.

La piazza dell'Anfiteatro

Se questa piazza è giunta a noi nella sua originale conformazione, lo si deve all'architetto Lorenzo Nottolini. Dopo la caduta dell'Impero Romano, l'arena venne in gran parte distrutta e costruiti al suo posto diversi piccoli edifici destinati a deposito di sale, polveriera e carcere. Nel 1800 Nottolini fece sgomberare l'area e creò l'attuale piazza che ricalca quello che un tempo era l'anfiteatro, i cui resti si trovano tre metri sotto il manto stradale. Aprì tre nuove porte e la Via dell'anfiteatro, che ripercorre il perimetro esterno della struttura originale.

Proprio lungo questa via è possibile notare ancora oggi i resti del 'Colosseo' di Lucca; resti visibili anche all'interno di alcuni negozi che si affacciano nella piazza, al cui centro si trova una pietra nel pavimento con incisa una croce. Indica il punto esatto in cui si incrociano le traiettorie delle quattro porte a volte. Di queste, solo una ricalca uno degli ingressi originali.

crediti foto@shutterstock


Ponte del Diavolo a Lucca, la leggenda della particolare struttura 'a schiena d'asino'

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli