Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.277,49
    +70,07 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    33.615,07
    -166,41 (-0,49%)
     
  • Nasdaq

    11.053,97
    -28,03 (-0,25%)
     
  • Nikkei 225

    27.901,01
    +326,58 (+1,18%)
     
  • Petrolio

    71,66
    +0,20 (+0,28%)
     
  • BTC-EUR

    16.267,05
    -187,44 (-1,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    403,39
    -2,85 (-0,70%)
     
  • Oro

    1.809,70
    +8,20 (+0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,0539
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    3.950,05
    -13,46 (-0,34%)
     
  • HANG SENG

    19.900,87
    +450,64 (+2,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.942,62
    +21,35 (+0,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8588
    -0,0037 (-0,43%)
     
  • EUR/CHF

    0,9841
    -0,0043 (-0,44%)
     
  • EUR/CAD

    1,4362
    +0,0017 (+0,12%)
     

Luciano Moggi: "La Juventus batterà il Milan. Calciopoli una farsa"

Getty Images

Luciano Moggi è intervenuto al Football Summit di Palermo dicendo la sua opinione sull'attuale campionato di Serie A: "“La Juventus non ha ancora presentato un gioco particolare. E’ probabile che sabato batta il Milan. L’Inter ha una fisicità enorme, ma c’è un motivo se le grandi squadre sono indietro con la preparazione. Questo è un campionato anomalo: per vincerlo le squadre devono fare preparazione. Il campionato non finirà come adesso e l’Atalanta potrebbe essere una squadra che lascia il segno. Quelle che hanno un fondo però si chiamano Inter, Juventus e Milan. L’Udinese è una squadra rispettabile e ben gestita da Pozzo”. Infine, un ricordo anche sul compianto Raiola: "Mino è nato con me, lo chiamavano il pizzaiolo. Capiva di calcio e aveva dei collaboratori intelligenti. Io da lui ho preso Nedved e Ibra. L’ho mandato a litigare con la Roma per Emerson. Immaginate che fiducia. Calciopoli? Una falsità che hanno voluto portare per distruggere il calcio Italiano. La Juve aveva Thuram, Trezeguet, 5 nazionali… figuriamoci se aveva bisogno di aiuti. Io parlo di Galliani, Carraro, che ha paura delle intercettazioni. Ho vinto perché avevamo la squadra più forte”.