Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.989,23
    +112,26 (+0,33%)
     
  • Nasdaq

    14.256,31
    +114,83 (+0,81%)
     
  • Nikkei 225

    28.884,13
    +873,20 (+3,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1950
    +0,0026 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    27.368,70
    +58,38 (+0,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    774,38
    -19,95 (-2,51%)
     
  • HANG SENG

    28.309,76
    -179,24 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.250,56
    +25,77 (+0,61%)
     

M5s stronca sul nascere la corsa di Zingaretti a sindaco di Roma

·Politics reporter, L'Huffington post
·2 minuto per la lettura
Lazio Region President Nicola Zingaretti, in Rieti, Italy, on April 15, 2021 for the delivery of eight new buses for the Cotral company. The governor, spoke of the transport company but also of vaccines and pandemic: ''it will be a summer of return to normal. We will triple the vaccines.''  (Photo by Riccardo Fabi/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)
Lazio Region President Nicola Zingaretti, in Rieti, Italy, on April 15, 2021 for the delivery of eight new buses for the Cotral company. The governor, spoke of the transport company but also of vaccines and pandemic: ''it will be a summer of return to normal. We will triple the vaccines.'' (Photo by Riccardo Fabi/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

M5s stronca sul nascere la corsa di Nicola Zingaretti a sindaco di Roma. Succede tutto nel giro di poche, in una domenica pomeriggio quasi estiva nella Capitale, ma la vicenda ha radici più lontane. Alle fine Virginia Raggi, che di tirarsi indietro non ne ha mai voluto sapere, ha sbottato. L’incertezza di Giuseppe Conte, che continuava a prendere tempo, a non chiudere la porta a un’alleanza con il Pd nella Capitale, ha fatto andare il primo cittadino su tutte le furie. Un intreccio di telefonate, anche a Luigi Di Maio che al contrario giorni fa aveva annunciato l’appoggio M5s all’attuale sindaco, ha sbloccato l’impasse. E l’ex premier è stato costretto all’endorsement rilasciato alla Stampa.it: “Il M5S su Roma ha un ottimo candidato. Si chiama Virginia Raggi. Il Movimento l’appoggia in maniera compatta e convinta, a tutti i livelli”. A questo punto l’ex segretario è fuori dai giochi perché contestualmente i grillini della Regione Lazio fanno sapere di essere pronti a sfiduciarlo come presidente se dovesse decidere di candidarsi a sindaco. Ecco che si fa largo Roberto Gualtieri, finora in attesa delle mosse dell’ex segretario. Ma oggi via Twitter annuncia la sua partecipazione alle primarie del centrosinistra, con rilancio immediato del segretario del Pd Enrico Letta. Per Zingaretti la partita è finita.

La corsa al Campidoglio, dopo settimane di incertezza, va delineandosi. Dopo giorni di voci e indiscrezioni su una possibile, quanto imminente, candidatura a sindaco di Roma di Nicola Zingaretti, a scendere in campo è quindi l’ex ministro dell’Economia del governo Conte. “Mi metto a disposizione di Roma, con umiltà e orgoglio. Partecipo alle primarie del 20 giugno . Costruiamo insieme il futuro della nostra città: io ci sono!”, ‘cinguetta’ Gualtieri.

Come è evidente non si sono verificate le condizio...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli