Italia markets close in 4 hours 12 minutes
  • FTSE MIB

    24.542,18
    +13,49 (+0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.035,99
    +305,10 (+0,90%)
     
  • Nasdaq

    14.038,76
    +180,92 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,47
    +0,01 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    50.475,91
    -2.222,52 (-4,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.348,63
    -32,32 (-2,34%)
     
  • Oro

    1.777,40
    +10,60 (+0,60%)
     
  • EUR/USD

    1,1995
    +0,0019 (+0,16%)
     
  • S&P 500

    4.170,42
    +45,76 (+1,11%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.008,17
    +14,74 (+0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8692
    +0,0009 (+0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,1012
    -0,0021 (-0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,4980
    -0,0029 (-0,20%)
     

Manifestazione sotto la sede del Partito Democratico

·2 minuto per la lettura
Sardine
Sardine

Venti esponenti del movimento delle Sardine, guidati da Mattia Santori e Jasmine Cristalli, hanno manifestato, con tanto di tende e sacchi a pelo, sotto la sede del Partito Democratico in via del Nazareno a Roma. Una mossa particolare dopo la decisione di Nicola Zingaretti di dimettersi.

Manifestazione delle Sardine

Ci siamo stancati di una politica fatta sugli schermi. Noi facciamo parte di un campo progressista e chiediamo che si apra una fase costituente, non per il Pd o per le Sardine, ma per migliaia di persone che da anni aspettano” hanno dichiarato. I militanti delle Sardine hanno deciso di muoversi dopo la decisione di Zingaretti di lasciare la segreteria del partito. Valentina Cuppi, presidente del Pd, ha deciso di aprire le porte del palazzo per incontrare Mattia Santori e Jasmine Cristallo, che stavano guidando gli altri manifestanti. “Pensate quello che vi pare, ma la crisi del PD è la crisi del centro sinistra, una crisi che ci riguarda e che vi riguarda anche se la politica vi fa skifo o vi ha stancato. Datemi del pazzo ma ho visto troppa bellezza quest’anno per riuscire a rassegnarmi” aveva scritto Mattia Santori sulla pagina Facebook del gruppo.

Ci siamo stancati di una politica fatta sugli schermi e con decine di comunicati. Noi ci mettiamo il corpo e la faccia. Noi facciamo parte di un campo progressista e chiediamo che si apra una fase Costituente, non per il Pd o per le sardine, ma per migliaia di persone che da anni aspettano. Noi tutti in 15 anni, i partiti, le associazioni, i cittadini, non siamo riusciti a costruire una alternativa, e questo perché siamo tutti innamorati delle nostre etichette e delle nostre sigle. L’alternativa ci sarà comunque, spetta al Pd decidere se esserci o no. Serve una proposta politica credibile, e non spetta a noi farla, ma spetta ai partiti politici. Abbiamo con noi i sacchi a pelo perché non ci basta essere ascoltati, chiediamo una iniziativa politica e siamo disposti ad accamparsi finché non la avremo” è stato il discorso di Mattia Santori, che ha mosso la manifestazione delle Sardine.