Italia Markets closed

Manovra 2020: in arrivo stangata Slot e Superenalotto

Federica Pace
 

Slot, Gratta e Vinci e Superenalotto , in arrivo un rincaro delle tasse sulle vincite : da oggi vincere al lotto o alle lotterie istantanee potrebbe essere molto meno conveniente.

È fine anno ed è di nuovo tempo di aumenti e rialzi: accade un po’ in tutti i settori commerciali, in particolare su sigarette, benzina e alcolici.

Ma la novità del 2019 è che anche il settore dei giochi e dell'azzardo potrebbe essere travolto da una stangata: nel tentativo di far quadrare il bilancio dello Stato, il Governo sta infatti pensando di aumentare il prelievo sulle vincite di Gratta e Vinci, Enalotto e Super Enalotto e di far salire anche le tasse sulle slot machine.

Una doccia “fredda” per i giocatori abituali, ma anche per quelli saltuari che, scommettendo qualche euro a giochi come Win for Life, Milionario o Si vince tutto, sperano di fare fortuna.

Vediamo tutti i dettagli del provvedimento in esame al Senato.

Slot machine, Gratta e vinci: Le nuove ipotesi di tassazione

Le nuove disposizioni di legge sono un riordino della materia fiscale nel settore del gaming e sono contenute in un emendamento alla nuova Legge di Bilancio appena approvato dal Governo.

Il testo, già licenziato in Commissione, approderà presto in Senato per l'approvazione finale. Il documento prevede nuove norme fiscali sia per i giocatori, sia per i concessionari, sia per i gestori delle sale giochi.

Insomma, novità in arrivo per tutti, con l'obiettivo dichiarato di rimpinguare le finanze pubbliche a scapito delle vincite dei privati.

In pratica, lo Stato punta a incassare il 20% di ogni singola vincita : la vittoria finirà per un quinto nelle mani dell'Ente Pubblico, per i restanti quattro quinti sarà dei giocatori.

La manovra, al momento ancora in fase di studio, dovrebbe valere 300 milioni di euro: un tesoretto che uscirebbe dal portafogli dei giocatori per andare dritto nelle casse dello Stato.

Manovra 2020: tassazione slot

L'emendamento del Governo punta a far aumentare il PREU, il PRelievo Erariale Unico sulle slot machine e su tutte le apparecchiature elettroniche da intrattenimento.

Dall'attuale 23% di tasse si passerà al 23,90% fino al 31 dicembre 2020 , mentre dal primo gennaio 2022 la tassazione sarà pari al 24%.

Scende, invece, il prelievo fiscale unico sulle video-lotterie: dall'attuale 9% si passerà all'8.5% fino al 31 dicembre 2020, per poi risalire allo 8,60% a partire dal primo gennaio 2021.

Un'altra brutta notizia riguarda i gestori delle slot: il payout - ovvero la quota di restituzione in vincita delle somme giocate con le slot machine - si ridurrà fino al 65%.

Manovra 2020: gratta e vinci nel mirino

Giro di vite anche sugli affari dei Gratta e vinci, Superenalotto, Enalotto, Superstar, Win for life, win for life gold e SiVince tutto: sulle vincite a partire dai 500 euro ci sarà un prelievo del 20% a danno dei giocatori.

Male anche per le vincite minori, dai 25 euro in su: in questo caso ci sarà un prelievo del 15% che ridurrà di molto anche i premi più piccoli.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online