Italia Markets open in 6 hrs 37 mins

Manovra, Ania: perplessità su riduzione o azzeramento detrazioni

Gab

Roma, 8 nov. (askanews) - "Apprezziamo lo sforzo di rendere tracciabili i pagamenti, ma la riduzione delle detrazioni fiscali (con il relativo azzeramento per i contribuenti con reddito complessivo oltre i 240.000 euro) prevista per i titolari di redditi individuati dalla norma quali 'elevati' solleva più di una perplessità". Lo ha detto Maria Bianca Farina, presidente Ania, in occasione di un'audizione sulla manovra nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato

"Limitandoci, infatti, alle detrazioni di diretto interesse per il settore assicurativo - ha aggiunto Farina - occorre considerare il particolare valore sociale delle polizze sulla vita e contro il rischio di invalidità permanente, così come delle polizze che coprono contro il rischio della perdita di autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (c.d. long term care, "LTC") e di quelle per la copertura dei danni derivanti dalle catastrofi naturali".

Il venir meno della detrazione fiscale (peraltro proprio relativamente a quei soggetti che, per definizione, presentano una maggiore capacità di spesa), come previsto dall'articolo 75, secondo il presidente dell'Ania, "potrebbe costituire un disincentivo al ricorso allo strumento assicurativo. Il risultato sarebbe, paradossalmente, un maggiore onere futuro per lo Stato, a fronte di un risparmio che secondo le stime è pari, a regime, a circa 60 milioni annui".