Italia markets open in 3 hours 26 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.436,18
    +139,32 (+0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,1927
    +0,0009 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    15.004,65
    -662,12 (-4,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    348,64
    -21,87 (-5,90%)
     
  • HANG SENG

    26.672,52
    +2,77 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Manovra, botta e risposta tra Conte e il leader Uil

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"La Uil in passato ha mai scritto una manovra con il governo?". Così, con una domanda retorica, il premier Giuseppe Conte si rivolge al leader Uil Pierpaolo Bombardieri che ha criticato la convocazione dei sindacati a Palazzo Chigi dopo il via libera alla Legge di Bilancio e non prima. "Ho incontrato decine di volte i sindacati, ma non ho mai parlato di concertazione", ha aggiunto Conte. "Chiediamo non la concertazione, ma un confronto sul futuro del Paese", ha ribattuto il sindacalista. Ma c'erano state scintille, anche prima, tra Conte e Bombardieri che ha mandato in diretta streaming il suo intervento durante l'incontro con il premier."Lei è in diretta?", domanda Conte, all'oscuro del collegamento. "Quando lo ha detto? Comunque noi non abbiamo nulla da nascondere", ha tagliato corto il premier. L'incontro ha registrato poi una breve pausa per una telefonata ricevuta dal premier, cosa accolta con sarcasmo da Bombardieri. "Speriamo non sia Trump", ha detto il leader sindacale.

Conte ai sindacati: "Contratti Pa? Partite Iva ed esercizi commerciali soffrono"

Il premier, poi, rivolgendosi a tutti i sindacati nel corso del confronto sulla legge di Bilancio li ha invitati a "lavorare insieme per una riforma complessiva del Paese". Il presidente del Consiglio ha proposto ai sindacati di rivedersi durante l'iter parlamentare per "approfondire il ddl di bilancio" e di confrontarsi anche "sul Recovery Fund". "Siamo in un periodo in cui si proporranno nuove e diverse disuguaglianze" ha aggiunto il premier rispondendo alle osservazioni dei sindacati sulle risorse a loro avviso insufficienti per il rinnovo dei contratti pubblici. "Un impiegato pubblico oggi, non muovendosi da casa, può esercitare la propria attività con risparmio di tempo e risorse, mentre molte altre categorie - in primis esercizi commerciali e partite Iva - stanno soffrendo veramente".