Italia Markets close in 5 hrs 18 mins

Manovra, Dadone: riusciti a neutralizzare 23 mld "Papeete tax"

Sen

Roma, 24 dic. (askanews) - "Non era affatto facile mettere sul tavolo una legge di Bilancio in grado di tratteggiare una visione di Paese per i prossimi anni in appena tre mesi e mezzo. Eppure, grazie al ruolo determinante del M5S al governo, ce l'abbiamo fatta". Lo scrive in un post su Facebook la ministra per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone.

"Era fondamentale neutralizzare i 23,1 miliardi della Papeete tax, ossia le clausole Iva che avrebbero gravato in media per quasi 600 euro l'anno su ogni famiglia - aggiunge -. E ci siamo riusciti. Abbiamo poi messo oltre 4 miliardi aggiuntivi nel triennio per la conversione green, con 2,5 miliardi in cinque anni a disposizione dei Comuni per investimenti in efficienza energetica".

"Quindi c'è il capitolo lavoro e impresa - prosegue -: tagliamo il cuneo fiscale di 3 miliardi nel 2020 e di 5 miliardi a regime. È confermato e rafforzato il pacchetto Industria 4.0 e anticipiamo al 2022 la totale deduzione Imu sui capannoni, mentre confermiamo l'aliquota al 15% per le partite Iva che fatturano fino a 65mila euro e diamo continuità ai bonus edilizi, con l'aggiunta di quello per il rifacimento delle facciate".

"Viene creato il fondo per la disabilità e la non autosufficienza con oltre 520 milioni nel prossimo triennio - aggiunge -. Il bonus bebè varrà per tutte le famiglie e abbiamo raddoppiato le risorse per gli asili nido fino a 3mila euro".

Vado particolarmente orgogliosa, poi, dell'impegno di ben 165 milioni a regime per equiparare il trattamento del vigili del fuoco a quello delle altre forze di sicurezza - prosegue -. Ma soprattutto: abbiamo stanziato ben 3,4 miliardi a regime per dare continuità triennale al rinnovo dei contratti pubblici, spingiamo sugli acquisti di veicoli green della Pa e avviamo il percorso per la creazione del portale unico dei concorsi, giusto per citare alcune delle norme che riguardano il mio dicastero e che vanno nella direzione dell'efficienza, semplicità e trasparenza della macchina dello Stato".

"Il M5S è al Governo per fare le cose concrete che servono al Paese. Realizziamo via via il sogno nato 10 anni fa, mentre già iniziamo a costruire il sogno dei prossimi 10 anni - conclude -. Non è facile, non sarà facile. E il lavoro estenuante che stiamo facendo non ci permette di fare i menestrelli in tv, ma confidiamo nel fatto che presto saranno i nostri risultati a parlare. Buon Natale!".