I mercati italiani sono chiusi

Manovra,governo battuto su due emendamenti in commissione Lavoro

Gab/Fgl

Roma, 7 dic. (askanews) - Governo battuto in commissione Lavoro alla Camera su due emendamenti alla manovra approvati con il parere contrario del governo. Il primo riguarda la riforma della governance dell'Inps e dell'Inail e il secondo l'aumento delle indennità in caso di licenziamento illegittimo. Le proposte di modifica dovranno essere votate dalla commissione Bilancio che avvierà l'esame dalla prossima settimana.

"La posizione del Governo sull'emendamento relativo alla modifica della governance dell'Inps e dell'Inail non fa riferimento al merito - ha spiegato il sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba - perché si conviene sull'esigenza di andare in direzione di un diverso assetto dei poteri dell'Ente, quanto alla valutazione che un intervento di natura puramente ordinamentale e privo di connotazioni di bilancio non può trovare corretta collocazione all'interno della legge di bilancio".

"Quanto all'incremento delle indennità minime e massime in caso di licenziamento illegittimo - ha aggiunto - il governo considera equilibrati gli indennizzi risarcitori attualmente previsti, confortato anche dal confronto con le legislazioni di altri paesi dove, per fattispecie analoghe, sono stabiliti risarcimenti monetari significativamente più bassi"

"In ogni caso, gli emendamenti alla legge di bilancio proposti ed approvati dalla Commissione Lavoro - ha concluso - dovranno, come tutti gli altri, essere sottoposti all'esame della commissione Bilancio che ha la responsabilità di approvare il testo che sarà poi trasmesso all'aula".