Italia Markets closed

Manovra, Istat: 132mila bambini non vanno al nido, costi eccessivi

Gab

Roma, 11 nov. (askanews) - "Nel 2018 il 12,4% dei genitori di bambini di 0-2 anni non iscritti al nido dichiara di non averlo fatto perché i costi sono eccessivi". Lo afferma l'Istat in occasione di un'audizione sulla manovra nelle commissione Bilancio di Camera e Senato, sottolineando che "in valori assoluti, complessivamente la mancata iscrizione al nido per motivi economici riguarderebbe circa 132 mila bambini di 0-2 anni, la maggior parte residente al Nord (il 61,9% del totale Italia), mentre quelli residenti al Centro o nel Mezzogiorno sono rispettivamente il 16,7% e il 21,5% del totale".

In generale, prosegue l'Istituto di statistica, "il costo sostenuto dalle famiglie è significativo: nel 2018 circa 348.200 famiglie dichiarano di aver fronteggiato spese per asili nido pubblici o privati nel corso degli ultimi 12 mesi, per un ammontare di quasi 624 milioni di euro. Nei cinque anni tra il 2014 e il 2018 la spesa oscilla in un range che va da un minimo di 534 milioni registrato nel 2015 a un massimo di 729 milioni raggiunto nel 2017".

Sulla base della rilevazione sulle spese delle famiglie, prosegue l'Istituto, "il carico medio annuo che deve sostenere una famiglia per il servizio di asilo nido era di circa 1.570 euro nel 2015, e sale a 1.996 euro del 2017".

Le differenze territoriali sono ampie: il vincolo economico viene indicato per il 17% al Nord, per l'11,3% al Centro e per il 7,2% nel Mezzogiorno.