Italia Markets closed

Manovra, Silvestrini(Cna): aprire stagione di sviluppo del Paese

Fgl

Roma, 17 set. (askanews) - Per far ripartire l'Italia è necessario aprire "una stagione in cui si superi la logica degli interventi emergenziali e scoordinati" e si definisca "un progetto di sviluppo del Paese per i prossimi anni individuando obiettivi e drivers di sviluppo". E' quanto ha affermato Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA presentando il sesto rapporto annuale "Comune che vai fisco che trovi".

Silvestrini auspica "un progetto in cui la politica di bilancio non sia solo funzionale al rispetto aritmetico dei vincoli europei ma sia il motore degli investimenti necessari a traghettare il Paese fuori dalle secche in cui si trova".

Un paese bloccato, con una crescita asfittica, sul quale gravano ostacoli e vincoli come gli oneri burocratici, il costo del lavoro e dell'energia, l'accesso al credito. E naturalmente il fisco che rappresenta "l'aspetto più sentito e sofferto dagli imprenditori".

Il prelievo fiscale si mantiene così elevato che diventa "un forte disincentivo allo stesso desiderio di intrapresa". Ma la macchina del fisco è anche "iniqua", complessa e "instabile nel tempo" diventando "un fattore di incertezza".

Il fisco racchiude le criticità che penalizzano la crescita. "Non è questo il fisco che aiuta lo sviluppo dell'Italia" sottolinea il segretario generale della CNA. "A ogni cambio di governo - afferma Silvestrini - si riaccende in noi la speranza dell'avvio di una stagione nuova tra contribuenti e fisco. Una stagione improntata alla trasparenza, alla semplicità, alla stabilità delle regole e soprattutto alla ragionevolezza del prelievo".