Italia Markets closed

Manovra,Upb: crescita resta debole, 0,3 punti impatto Pil triennio

Gab

Roma, 12 nov. (askanews) - "Gli indicatori congiunturali sono marginalmente migliorati" ma il "contesto economico però resta debole. La previsione, sulla base dei modelli di breve termine indica per lo scorcio finale dell'anno una variazione del Pil appena positiva. Nel complesso del 2019 il Pil aumenterebbe dello 0,2 per cento, marginalmente al di sopra delle attese della Nadef 2019". E' quanto sottolinea il presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio (UPB), Giuseppe Pisauro, in audizione sulla manovra nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato.

L'Upb, riferisce Pisauro, ha effettuato un'analisi sugli effetti della manovra di bilancio sull'attività economica nel prossimo triennio. Secondo le simulazioni effettuate, "la manovra di bilancio avrebbe un effetto espansivo sul Pil reale nel complesso del triennio 2020-22 di 0,3 punti percentuali, appena al di sotto di quello stimato dal Mef nel Dpb (0,4 punti)".