Italia Markets closed

Manovra, Vincenzo Visco: ecco dove trovare i soldi

BOL

Roma, 20 nov. (askanews) - Nella manovra esistono spazi finanziari per reperire altre risorse. E' quanto sostiene l'ex ministro dell'Economia Vincenzo Visco in un intervento su Inpiù.

"E' iniziato - spiega l'economista - l'esame parlamentare della manovra e i giornali sottolineano le difficoltà del Governo, le migliaia di emendamenti, e l'insoddisfazione della maggioranza. In verità siamo di fronte ad una evidente dissociazione tra desideri (fantasia) e realtà, in quanto le risorse disponibili sono molto ridotte e le pretese eccessive e talvolta del tutto irresponsabili. Forte è stata la polemica sulle micro-tasse e Parlamento e Governo si accingono a correggere le proposte avanzate, subendo e adattandosi alla propaganda antitasse dell'opposizione e di Renzi. Tuttavia - rileva Visco - degli spazi finanziari esistono. Nella manovra sono infatti stanziati 3 miliardi (l'anno) per finanziare un incentivo all'utilizzazione di sistemi di pagamento tracciabili. Si tratta di un intervento inutile, di un vero e proprio spreco di denaro pubblico, dal momento che gli obiettivi (condivisibili) che la norma si pone possono essere raggiunti i n modo diretto, più semplice e meno costoso".

Secondo Visco "si tratterebbe di anticipare, e non posticipare, la limitazione all'uso del contante che personalmente porterei a 500 euro, più che sufficienti per consentire ogni realistico acquisto in contanti da parte di sprovvedute "vecchiette", e di destinare i 3 miliardi ad impieghi più utili in una situazione di carenza di risorse come quella attuale. Tanto più che, per quanto riguarda l'evasione fiscale al consumo dall'anno prossimo dovrebbero essere disponibili altri strumenti molto più efficaci per indurre comportamenti maggiormente corretti a livello di consumo finale, quali la trasmissione telematica dei corrispettivi, e la lotteria degli scontrini. Se l'obiettivo è rendere più difficile l'evasione - conclude l'ex ministro - limitare il riciclaggio e abituare i cittadini ad un uso maggiore della moneta elettronica, questi sono gli strumenti su cui far leva, evitando di sprecare risorse più che scarse".