Italia markets open in 3 hours 32 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.454,85
    -184,61 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,1844
    -0,0022 (-0,19%)
     
  • BTC-EUR

    10.807,86
    +1.478,45 (+15,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,48
    +11,59 (+4,73%)
     
  • HANG SENG

    24.713,77
    -40,65 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Manzella: "Nel mondo startup rapporto positivo tra pubblico e privato"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Trovo che nel mondo delle startup si sia creato un rapporto tra pubblico e privato molto positivo, strategico per costruire l'Italia per la next generation italiana ed europea". A dirlo oggi Gian Paolo Manzella, sottosegretario Ministero dello Sviluppo economico, intervenendo all'evento 'Sistema Invitalia Startup, l’importanza di fare rete. I primi due anni del network per le imprese innovative'.

"Per il mondo delle start up importante - spiega - è il Fondo nazionale dell'innovazione e anche la reazione da parte del settore pubblico al Covid che ha preso la forma di detrazioni fiscali". Manzella ricorda poi "le agevolazioni che offrono alle startup l'opportunità di avvalersi dei servizi dei professionisti di accompagnamento per entrare in contatto con chi prende un'idea e crea un'impresa".

Il sottosegretario sottolinea come durante l'emergenza Covid-19 ci sia stata "una reazione nel settore pubblico" perché, a fronte del "rischio di problemi liquidità per le startup, c'è stata una mobilitazione forte, un rapporto molto più stretto" con il settore delle startup. "Le agevolazioni hanno dato alle startup un accompagnamento nella crescita". "E' un ulteriore riconoscimento per rafforzare la professionalizzazione delle startup",

"Le nostre città - auspica infine - devono diventare posti dove fare incubatori di impresa e non solo nelle grandi città. Un altro punto è il collegamento tra le startup con il circuito della Pubblica amministrazione italiana. Dobbiamo poi avere il coraggio e la forza di portare le nostre startup nei mercati del mondo".